Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Bistagno

Quando l'edicola chiude per ferie è il sindaco a vendere i giornali in comune

A Bistagno Celeste Malerba ha aperto un'edicola temporanea in Municipio. Funziona solo quindici giorni all'anno, ed è lei stessa che se ne occupa, con discreto successo e tantissimo impegno civico
 BISTAGNO - “Si guadagna di più che fare il sindaco”. Scherza la prima cittadina che dal 2 al 17 giugno ha riaperto l'edicola al piano terra del Comune di Bistagno, Celeste Malerba si è di nuovo alzata all'alba, e alla sera farà il pacco dei quotidiani avanzati, i resi. Per poi ricominciare il giorno dopo, così per tutti i quindici giorni della chiusura per ferie dell'edicola, l'unica in paese.

La vendita dei giornali avviene dalle 7,30 alle 12,30, direttamente dalla finestra dell'ufficio anagrafe che funge da sportello. La Stampa, L'Ancora, Il Piccolo, il Secolo… Ma anche Il Giornale e il sole 24 Ore. Una ottantina i quotidiani cartacei venduti al dì. "È un servizio che viene svolto con successo a partire dal 2015 e va a beneficio dei cittadini che trovano sempre le notizie e il giornale senza dover partire ogni giorno verso Acqui Terme" spiega Malerba. Nei comuni limitrofi ben più piccoli la rivendita giornali è sparita da molto tempo, e pertanto l'esigenza di mantenere un'edicola aperta è diventato quasi un dovere morale e civico. "Il lato positivo è ch si crea anche una piacevole occasione per scambiare quattro chiacchiere con i referenti comunali, Sindaco compreso".

È comunque un sacrificio che Malerba fa volentieri, impegnata in prima persona in questa edicola temporanea. “Non stato semplice dal punto di vista burocratico, ma ora che si ripete con successo da anni, l'impegno si fa con un altro spirito”.

Accorpamenti dei Comuni. Toccato con mano un piccolo grande problema dei Comuni collinari, viene da chiedere se anche a Bistagno non sia venuta la voglia di accorpamenti. “Abbiamo i nostri 1900 abitanti, noi stiamo ben così. Però stiamo pensando ad unificare il personale”.

Di fondere le amministrazioni nemmeno l'ombra: “In queste valli siamo molto legati al campanile, anzi, lo abbracciamo proprio...”
3/06/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!