Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Sanità

Un nuovo primario per Acqui

L'annuncio del concorso durante la visita dell'assessore regionale Antonio Saitta all'ospedale della città termale. Il piano assunzioni dell'Asl Al e la polemica del sindaco, Bertero
ACQUI TERME – Nel giorno della visita di Antonio Saitta, assessore regionale alla sanità, arriva la notizia dello svolgimento del concorso per la scelta di un nuovo primario di chirurgia, la cui nomina completerà la copertura dei primariati ad Acqui. E nei giorni scorsi l'Asl Alessandria ha approvato il piano assunzioni che permetterà “già entro l'estate di sostituire anche all'ospedale di Acqui Terme tutto il personale del comparto sanitario andato in pensione” come precisa una nota diffusa dalla Regione Piemonte. Da un lato l'amministrazione regionale guidata da Sergio Chiamparino continua nella organizzazione di visite che da diverse settimane stanno toccando le strutture sanitarie piemontesi, dall'altro la scelta della tempistica scatena la polemica politica a meno di un mese dal voto per le elezioni amministrative che coinvolgono anche Acqui Terme.
Durante la visita l'assessore Saitta “ha verificato l'attuazione degli impegni assunti dalla Giunta regionale, come l'attivazione di quattro posti letto monitorizzati in Terapia intensiva e sub-intensiva e l'allestimento dei nuovi locali del 118 che hanno permesso di liberare nuovi spazi in Pronto soccorso. Il quadro che è emerso – si legge ancora sulla nota - è in sostanza quello di un ospedale vivo, ben utilizzato e apprezzato dai pazienti, in grado di contare su personale motivato e competente”. La visita si è conclusa nei locali del Distretto socio-sanitario di Acqui. Saitta era affiancato dai consiglieri regionali Domenico Ravetti (presidente della Commissione regionale Sanità) e Walter Ottria e dal direttore dell'Asl Al, Gilberto Gentili.

Pronto l'intervento del primo cittadino acquese, Enrico Bertero. “Saitta – scrive su un comunicato inviato dopo la visita – è venuto ad Acqui senza avvertire il sindaco, massima autorità sanitaria del Comune. L'assessore Saitta, invitato ben sei volte negli anni scorsi a visitare il nostro nosocomio e mai venuto, oggi è improvvisamente arrivato. Cosa avrà mai risolto la presenza dell’assessore? E perché non avvisare il sindaco? Possiamo sperare che, viste le prossime elezioni amministrative, ci sia una mirabolante inversione di tendenza nelle politiche assessorili sulla sanità acquese e del territorio? Oppure ci si è resi conto che una visita poteva far bene alla comprensione dei problemi e delle necessità sul posto”?
Paolo Mighetti, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle del Piemonte, e Lorenzo Lucchini, candidato M5S ad Acqui Terme, parlano di un "sopralluogo 'a sorpresa', ma fino a un certo punto. Presenti in prima fila i consiglieri regionali del suo stesso partito e della sua maggioranza, gli altri invece non sono stati nemmeno avvisati". 

18/05/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Sentiero 403: sul Monte Tobbio partendo da Voltaggio
Sentiero 403: sul Monte Tobbio partendo da Voltaggio
Sentiero 273: da Grondona a Persi attraversando la valle Spinti
Sentiero 273: da Grondona a Persi attraversando la valle Spinti
Sentiero 260: da Pertuso a Roccaforte attraversando la val Borbera
Sentiero 260: da Pertuso a Roccaforte attraversando la val Borbera
Salernitana-Alessandria, il dopo partita
Salernitana-Alessandria, il dopo partita
Sentiero 245: sul Monte Antola partendo dalla val Borbera
Sentiero 245: sul Monte Antola partendo dalla val Borbera
Sentiero 200: sul Monte Giarolo partendo dalla val Borbera
Sentiero 200: sul Monte Giarolo partendo dalla val Borbera
Sicurezza, immigrazione e disabilità: intervista all'assessore Alessandro Rolando
Sicurezza, immigrazione e disabilità: intervista all'assessore Alessandro Rolando
Piazze affollate per gli eventi dell'estate alessandrina
Piazze affollate per gli eventi dell'estate alessandrina
Monica Massone, il teatro e lo spettacolo Solo una vita
Monica Massone, il teatro e lo spettacolo Solo una vita
Riccardo Bellini e Benedetta Pallavidino, vincitori del premio Ferrero 2015, parlano della nuova edizione
Riccardo Bellini e Benedetta Pallavidino, vincitori del premio Ferrero 2015, parlano della nuova edizione