Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Cronaca

Dipendenti Asl si allontanavano dal lavoro, in diciannove a processo

Prenderà il via nel febbraio 2020 il procedimento a carico di diciannove dipendenti del distretto di Ovada, accusati di truffa ai danni dell'Asl. L'azienda si è costituita parte civile. Per le difese, le assenze dall'ufficio avvenivano per motivi di lavoro
CRONACA – Dovranno comparire davanti al giudice a febbraio 2020 diciannove dipendenti Asl, in servizio presso il distretto di Ovada, accusati di truffa ai danni del servizio sanitario.
Il giudice del tribunale di Alessandria ha accolto la richiesta del pubblico ministero rinviando a giudizio i diciannove, nessuno dei quali ha optato per riti alternativi, che avrebbero comportato uno sconto di pena.
L'inchiesta condotta dalla Guardia di Finanza prende il via nel 2014. Vengono piazzate le telecamere nel locale dove è collocato la timbratrice e, nelle immagini, appaiono i dipendenti che timbrano il cartellino all'ingresso, ma poi si allontanano dagli ufficio di via XXV aprile. Sul registro delle uscite, però, non vi sarebbe traccia delle missioni per servizio. Secondo l'accusa si tratta, quindi, di assenze ingiustificate. In alcuni casi i dipendenti si allontanavano per un paio di ore, altre volte per periodi più lunghi.
Secondo le difese, si tratta invece di assenze determinate da motivi di servizio. La maggior parte degli imputati, infatti, effettua servizi infermieristici a domicilio e si allontana dagli uffici per seguire i pazienti affidati. Non vi sarebbe però, secondo la procura, la relativa annotazione sul registro.
L'Asl, intanto, si è costituita parte civile per ottenere un eventuale risarcimento del danno subito, che dovrà essere quantificato.
Sotto accusa sono Renata Badano, Giacinto Leone Barberis, Angelo Barisione, Maria Grazia Biollo, Cesare Mauro Carlevaro, Emanuela Giovanna Maria Cavazza, Carla Maria Fiori, Domenica Fraone, Mauro Gastaldo, Nadia Marchelli, Monica Montali, Antonio Pantisano, Mauro Pastorino, Enrica Repetto, Alberto Santià, Enrica Simonelli, Massimo Surdi, Danilo Vercellino, Giovanna Grillo.
21/09/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi