Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Cronaca

“Era prostrata da quella condizione”

Prosegue davanti allo Corte d'Assise di Alessandria il processo a carico di Mustafha Sediqui, cittadino di origini marocchine ma residente ad Alessandria e i suoi genitori Jad Fatna e Abcennabi Sadiqui, accusati di aver ridotto in schiavitù la giovane moglie di lui
ALESSANDRIA – Prosegue davanti allo Corte d'Assise di Alessandria il processo a carico di Mustafha Sediqui, cittadino di origini marocchine ma residente ad Alessandria e i suoi genitori Jad Fatna e Abcennabi Sadiqui, accusati di aver ridotto in schiavitù la giovane moglie di lui.
La giovane sposa, allora ventunenne, secondo l'accusa era costretta a fare i mestieri di casa, le era di fatto impedito di uscire e di avere contatti con l'esterno. Per quella condizione, lei soffriva, incubi e continue emicranie fino a quando, un giorno, non ebbe un malore in strada e del suo caso si interessò la rete antioviolenza Medea. Ieri, davanti al collegio presieduto dal giudice Tirone, sono stati ascoltati alcuni testimoni della difesa tra i quali l'operatrice di Medea e la zia. L'operatrice ha spiegato come la donna fosse in uno stato di ansia e prostrazione. Il quadro completo, in cui rientravano anche i rapporti sessuali “obbligati” con il marito, è emerso a poco a poco, grazie anche alle indagini portate avanti dalle forze dell'ordine. La donna, è stato detto, era consapevole che la sua cultura, alla quale era profondamente legata, la relegava ad un ruolo subalterno rispetto al marito. Iniziava a prenderne coscienza. E ne soffriva, per le modalità con cui veniva le veniva chiesto di assolvere a suoi presunti doveri di moglie e nuora. “Perchè?” si chiedeva. Chiedeva, e chiede tuttora, giustizia e rispetto.
La prossimo udienza è già stata fissata per il 19 febbraio, quando saranno ascoltati altri testimoni.
15/01/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018