Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Gli rubano le foto profilo per proposte indecenti su Instagram

La disavventura di un alessandrino ha alzato il velo ancora una volta sulla questione della privacy online e su come venga 'garantita' la propria immagine sul web. Sporta denuncia alla Polizia Postale
 ALESSANDRIA - Le foto rubate, il profilo falso su Instagram. E poi gli approcci osceni alle ragazze. È l'incubo vissuto da un alessandrino che improvvisamente ha scoperto che qualcuno aveva rubato la sua identità con il preciso scopo di abbordare le ragazze con apprezzamenti volgari e proposte indecenti. Per fortuna la brutta avventura è durata poco, e la reputazione del professionista non è venuta meno.

Alessandro Gualco, agente immobiliare del Cristo, si stava rilassando al mare con la sua ragazza, quando all'improvviso una sua amica lo avverte del pericolo: “C'è uno su Instagram con la tua faccia che scrive oscenità”. È facile immaginare prima lo sconcerto – infondo mai nessuno pensa di poter essere vittima di furti d'identità – e poi la rabbia per Gualco, la cui reputazione personale e professionale stava ricevendo un duro colpo.

Tra le tante con cui lo sconosciuto truffatore ci aveva probabilmente provato, c'era anche la sua amica, che ha immediatamente capito il pericolo ed avvisato il legittimo proprietario della faccia.

“Ho fatto subito rimuovere il profilo falso e sporto denuncia alla Polizia Postale”, spiega, “Mi sono anche fatto un'idea di chi potrebbe essere l'autore di questo gesto, ma è tutto da verificare”.

Appresa la notizia Gualco si è subito precipitato a chiarire il malinteso su Facebook, bloccando sul nascere quello che poteva diventare una catastrofe per la sua reputazione. “Mi sono accorto sulla mia pelle quanto sia facile spacciarsi per un altro sui social network e rovinargli la vita. Fortunatamente con me non è accaduto, ma la facilità con cui si possono rubare i dati e le immagini di una persona fa paura”. Si scopre tra i commenti, infatti, che ad aver subito questo tipo di scippo ci sono altri alessandrini: “A me era successo su Facebook, gli risponde un'amica, “Menomale che lo stesso social mi aveva avvisato”.
24/06/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centauri 2018: primo gruppo
Centauri 2018: primo gruppo
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Mense: presidio sotto palazzo Rosso di lavoratori e sindacati
Mense: presidio sotto palazzo Rosso di lavoratori e sindacati
Inaugurato il progetto Lara: gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale
Inaugurato il progetto Lara: gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani
Inaugurato il nuovo Centro Giovani ai Giardini Pittaluga
Inaugurato il nuovo Centro Giovani ai Giardini Pittaluga
Operazione Black and White dei Carabinieri contro il capolarato
Operazione Black and White dei Carabinieri contro il capolarato
Festival prevenzione e innovazione in oncologia ad Alessandria
Festival prevenzione e innovazione in oncologia ad Alessandria
La visita di Brumotti all'ospedale infantile Cesare Arrigo
La visita di Brumotti all'ospedale infantile Cesare Arrigo
Lo spettacolo in carcere, ispirato a 900 di Baricco
Lo spettacolo in carcere, ispirato a 900 di Baricco