Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Quattro progetti per la città, quale vi piace di più?

Da Haking Alessandria qualche progetto per la città: un'area cani nei giardini Pittaluga, un sito-piattaforma che metta in contatto i proprietari dei negozi sfitti con chi vuole organizzare eventi o momenti di partecipazione, spazi di incontro e aggregazione all'interno di Forte Acqui...
ALESSANDRIA - Quuatro progetti. E' questo il risultato di Hacking Alessandria, la 24ore del 6 e 7 maggio scorsi in cui  20 ragazzi si sono sfidati alla ricerca della proposta per (ri)attivare nuovamente aree o parti della città

"Partecipazione dal basso, progettazione partecipata, co-design. Parole e riflessioni che riempono pagine, post articoli, ma che per una volta almeno qui da noi si sono trasformate in iniziative, idee progettuali e proposte - spiegano gli organizzatori - Nel corso del primo Hackathon di rigenerazione urbana della città di Alessandria, i ragazzi divisi in team di 4-5 persone si sono sfidati alla ricerca della proposta più innovativa e disruptive per rigenerare aree o parti della città. In palio l'orgoglio di vincere la sfida e un mini montepremi messi a disposizione da Coop Academy".
Ad accendere la voglia di partecipazione è stato il combinato disposto di due percorsi che guardano al protagonismo giovanile come occasione di formazione e innovazione, il progetto IdealTu, promosso da Cultura e Sviluppo, Comune di Alessandria e lab121 e sostenuto dalla Compagnia di San Paolo e Coop Academy, il percorso di protagonismo giovanile e cultura cooperativa ideato da Proteina e Nova Coop (a cui si è aggiunto il contributo di una rete di organizzazioni del privato sociale come la cooperativa Coompany&, Associazione San Benedetto al Porto, l'associazione Sine Limes e il Moscardo).

Eccoli, dunque, i quattro progetti, di cui vi proponiamo una breve sintesi e che verranno messi a disposizione dell'Amministrazione e della città tutta perchè ne valuti la realizzabilità, l'impatto sul territorio e la coerenza con gli indirizzi politici e amministrativi: 

Progetto Ri-CentrAl - 
area d'intervento: Giardini Pittaluga. Il progetto prevede la "riappropriazione" da parte dei cittadini dei Giardini Pittaluga attraverso la creazione di un'area cani (con annessi servizi), la predisposizione di uno spazio per attività culturali e ricreative , last but not least, un'area multifunzionale con giochi per bambini. Il progetto così delineato, da svilupparsi in sinergia con IdealiTU, vista la coincidenza dell'area d'interesse, si propone una rivitalizzazione del parco cittadino, una maggior fruizione dello stesso e un contestuale maggior controllo sociale utile a scongiurare fenomeni di devianza e marginalità attualmente presenti.
Progetto Sfitto-Attivo - un sito-piattaforma che metta in contatto i proprietari dei (molti) negozi sfitti con associazioni, gruppi informali, cittadini attivi per utilizzo spazi temporaneo a scopi culturali, di aggregazione e partecipazione.La piattaforma digitale prevede in particolare una mappa geolocalizzata della città, un'area news e una sezione dove caricare autonomamente informazioni

Fortifichiamoci - area d'intervento: Forte Acqui. Ristrutturazione delle casematte del Forte Acqui con il fine di utilizzarle per attività culturali e spazio di aggregazione e d’incontro per i cittadini del Cristo. Il concept prevede, oltre alla ristrutturazione delle Case Matte, spazi di pregevole caratura artistica, l'attivazione di laboratori, corsi e momenti d'incontro coinvolgendo cittadini e migranti nella fase di progettazione e realizzazione degli stessi.

Forte Acqui: riqualificazione dell'area del Forte Acqui attraverso il coinvolgimento di una pluralità di attori economici e istituzionali e l'attivazione di attività diverse (area cani, area picnic, spazio per band giovanili, ecc ecc) che rendano l'area effettivamente attrattiva per gli abitanti del Quartiere Cristo e più in generale per la città tutta.

A voi quale piace di più?
16/05/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Sentiero 403: sul Monte Tobbio partendo da Voltaggio
Sentiero 403: sul Monte Tobbio partendo da Voltaggio
Sentiero 273: da Grondona a Persi attraversando la valle Spinti
Sentiero 273: da Grondona a Persi attraversando la valle Spinti
Sentiero 260: da Pertuso a Roccaforte attraversando la val Borbera
Sentiero 260: da Pertuso a Roccaforte attraversando la val Borbera
Salernitana-Alessandria, il dopo partita
Salernitana-Alessandria, il dopo partita
Sentiero 245: sul Monte Antola partendo dalla val Borbera
Sentiero 245: sul Monte Antola partendo dalla val Borbera
Sentiero 200: sul Monte Giarolo partendo dalla val Borbera
Sentiero 200: sul Monte Giarolo partendo dalla val Borbera
Sicurezza, immigrazione e disabilità: intervista all'assessore Alessandro Rolando
Sicurezza, immigrazione e disabilità: intervista all'assessore Alessandro Rolando
Piazze affollate per gli eventi dell'estate alessandrina
Piazze affollate per gli eventi dell'estate alessandrina
Monica Massone, il teatro e lo spettacolo Solo una vita
Monica Massone, il teatro e lo spettacolo Solo una vita
Riccardo Bellini e Benedetta Pallavidino, vincitori del premio Ferrero 2015, parlano della nuova edizione
Riccardo Bellini e Benedetta Pallavidino, vincitori del premio Ferrero 2015, parlano della nuova edizione