Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Il Pilomat di piazza Libertà? "Resterà su per quasi tutto il tempo"

L'intervento per ripristinare la possibilità di transitare con l'auto di fronte a Palazzo Rosso continua a far discutere, anche per il rapporto costi-benefici dell'intervento. Il sindaco chiarisce però la ratio dell'opera. Ecco quando verrà abbassato il pilomat che blocca la possibilità di svolta
ALESSANDRIA - Fra gli interventi più discussi del 2018 da parte dell'amministrazione guidata da Gianfranco Cuttica di Revigliasco c'è di certo la decisione di riaprire al traffico la porzione di piazza della Libertà chiusa in precedenza dall'ex sindaco Rita Rossa, ridando così la possibilità, per ora più teorica che pratica, alle auto provenienti dalla piazza di svoltare di fronte a Palazzo Rosso e proseguire verso via Pontida o via Mazzini. 

Oltre a coloro che si sono dichiarati contrari per principio, ritenendo che la chiusura di piazza della Libertà fosse una scelta corretta e, anzi, da estendere fino ad arrivare alla costituzione di una vera e propria ztl in centro, c'è anche chi (e sui social networks sono stati davvero tanti) ha criticato la natura dell'intervento, sia per il costo (l'installazione del pilomat e dei paletti utilizzati per creare una carreggiata obbligata per le auto è costata in totale circa 40 mila euro), sia per l'estetica, giudicata molto discutibile.

D'altra parte, specie fra i commercianti della zona, c'è chi ha applaudito all'intervento del primo cittadino, sostenendo anzi che la scelta di creare un percorso che costringe le auto a rallentare notevolmente per eseguire la svolta fosse troppo limitata, e invitando a consentire un transito dei mezzi a velocità più sostenuta, così da non ingolfare la piazza. 

Di fatto però il pilomat per ora è praticamente sempre su, costringendo gli automobilisti al percorso ormai consueto, vale a dire, con la scelta obbligata di sfilare a lato di Palazzo Rosso, senza poter svoltare per girare intorno alla piazza.

Che senso ha aver speso allora questi soldi se poi la svolta è comunque impedita? 

Alla domanda risponde direttamente il sindaco, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, chiarendo così una volta per tutte il senso dell'intervento realizzato: "personalmente avrei lasciato chiuso quel tratto, non penso ci fosse per forza la necessità di svoltare di fronte a Palazzo Rosso. Visto però che diversi commercianti lo hanno chiesto, e pensando che in qualche caso possa tornare utile, abbiamo scelto di adottare questa soluzione. Il pilomat però resterà su per la gran parte del tempo, impedendo il passaggio delle auto. Potranno passare di lì magari i taxi e i mezzi di soccorsi.
In futuro servirà studiare i flussi di traffico della zona, arrivando a capire quali siano i giorni e gli orari in cui il traffico sarà più congestionato, e a qual punto avremo anche l'opzione per decongestionare il traffico abbassando temporaneamente il pilomat e consentendo la svolta a tutte le auto. Non condivido le richieste di chi vorrebbe maggiore velocità, quella deve rimanere una zona 30, a velocità ridotta, e rimane un piano B nei momenti di flussi di traffico intenso. Sarà aperto solo per evitare eccessivi colli di bottiglia all'imbocco di via San Giacomo della Vittoria, se gli stessi non ci saranno si potrà seguire con la circolazione attuale, senza la possibilità di svoltare all'interno della piazza". 
20/08/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa