Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

"Labbra": i tabù legati al sesso, al corpo e al rapporto con l'altro

Uno spettacolo comico, grottesco, amaro, a tratti imbarazzante. Si parte dalle donne ma si ingloba la società tutta: sesso, tabù, relazioni, desideri, violenza. Appuntamento con al Laboratorio Sociale venerdì 2 marzo con Non Una di Meno
ALESSANDRIA - Verso la giornata di sciopero globale dell'8 marzo Non una di Meno Alessandria organizza uno spettacolo teatrale fuori dal comune. Venerdì 2 marzo alle 21 al Laboratorio Sociale (via Piave 65). andrà in scena Labbra, uno spettacolo comico, grottesco, amaro, a tratti imbarazzante. Si parte dalle donne ma si ingloba la società tutta: sesso, tabù, relazioni, desideri, violenza. Entrata 5 euro

“Io non posso essere come voglio. Io non posso essere sempre me.” Labbra affronta in maniera divertente, spiazzante e amara i tabù legati al sesso, al corpo e al rapporto con l'altro. Si parte dalle donne ma si ingloba la società tutta. Cosa sono nella nostra contemporaneità il sesso, l'amore, la violenza? Quanto siamo liberi nelle nostre azioni quotidiane? Quanto crediamo di esserlo?

Lo spettacolo è diviso in tre parti a se stanti, che raccontano tre situazioni a diverse. La prima vede due amiche nel bagno di casa tra depilazioni, mestruazioni, perversioni e paure, nella seconda sono le vagine a parlare, strizzate, sognatrici, agguerrite, nella terza, invece, le due attrici diventano una sola voce che racconta del sesso come violenza e della strumentalizzazione della stampa rispetto a questi eventi.

“Non cerchiamo una divisione tra giusto e sbagliato, tra buono e cattivo, tra morale e amorale, cerchiamo solo le sfumature del non detto” spiegano gli autori. Lo spettacolo è stato messo in scena in un primo studio nel 2011. Nel 2017 il testo è stato ampliato e cambiato in grossissima parte, anche grazie allo spunto dato dalle crescenti lotte per la parità tra i generi e i sessi. Con la drammaturgia di Irene Lamponi, lo spettacolo è interpretato e diretto da Valeria Angelozzi e Irene Lamponi, ideazione con il sostegno di Giulia Scudeletti, scene Rodolfo Bignardi, foto Sara Ciommei e Federico Pitto. Produzione Angelozzi/Lamponi, in collaborazione con Teatro Della Tosse e Teatro allo Zapata, Patrocinio di Arcidonna e Associazione Le Mafalde.
28/02/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali