Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Ri-Generazioni Urbane: "arte, sport e green" sono i filoni dei tre progetti vincitori

Il Comune di Alessandria, grazie all'associazione Cultura e Sviluppo e alla Regione Piemonte, ha presentato i tre progetti vincitori: "The Bee Gardens" al terzo posto, poi "We Together" e al primo posto "Nuova vita ai Giardini Pittaluga". 2000 euro il finanziamento per ogni progetto. Tutti con un denominatore comune: "il vivere all'aperto, valorizzato e restituito all'intera città"
 ALESSANDRIA - E' grazie a 'Ri-Generazioni Urbane' se alcuni spazi della città torneranno ad essere valorizzati e vissuti. E tutto con le idee e il talento dei giovani alessandrini, che sono stati coinvolti dal Comune di Alessandria, dall'assessorato alle Politiche giovanili, con l'Associazione Cultura e Sviluppo – che con il progetto 'Ideali-Tu' insieme a Palazzo Rosso due anni e mezzo fa ha permesso la ristrutturazione dello stabile e la realizzazione del Centro Giovani nei Giradini Pittaluga – nel bando regionale per 'stimolare e favorire lo sviluppo di idee giovanili e valorizzare il talento, sostenendo le forme di creatività e dando la possibilità di svilupparle in azioni tangibili che possano includere in maniera diretta le potenzialità di tutto il territorio alessandrino'. Questo era l'obiettivo da raggiungere per ottenere il contributo e poter vedere realizzate concretamente delle idee che partivano dalle giovani generazioni di età compresa tra i 15 e i 35 anni che potevano spaziare su diverse tematiche: arte, educazione e cultura, turismo, sport e manifestazioni, aggregazione giovanile, collaborazioni inter-generazionali, diritti e pari opportunità, rigenerazione urbana.

Sono stati presentati 8 progetti che dovevano comprendere l’ideazione, l’organizzazione, la realizzazione e la promozione di iniziative, eventi, manifestazioni, mostre, laboratori o micro-progetti di rigenerazione urbana, da realizzarsi nel territorio locale. La commissione valutatrice li ha analizzati e ne ha decretato i vincitori tenendo conto di alcuni specifici criteri valutativi come la qualità del progetto, la capacità organizzativa, l’utilizzo delle risorse, la coerenza nel rapporto tra gli obiettivi indicati, le risorse impiegate e l’organizzazione, nonché la coerenza del profilo attitudinale dei membri del gruppo, la finalità d’interesse pubblico, ovvero il possibile impatto e la capacità di coinvolgimento del progetto; il follow up del progetto, ovvero le prospettive di continuità e sviluppo dell’idea progettuale. Mettendo in palio un piccolo finanziamento per poter 'partire' nella realizzazione delle attività: 2 mila euro per ognuno, per un contributo complessivo di 6 mila euro.

“A partire dai risultati importanti e dai numerosi contatti con le realtà giovanili che abbiamo raccolto con le esperienze dello scorso anno – ha dichiarato l’Assessore comunale alle Politiche Giovanili di Alessandria – abbiamo promosso la seconda edizione del bando 'Ri-Generazioni Urbane' con l’intento di valorizzare ancora di più il protagonismo, la creatività e l’impegno dei giovani alessandrini in esperienze di cittadinanza attiva, di aggregazione positiva e, in qualche modo, di ulteriore utilizzo di tutti quegli strumenti e quegli spazi che il nostro Ente mette loro a disposizione”. Perché l'importanza dei risultati è questa: “diamo nuovi servizi, fruibili da tutti, con ricadute sulla città a costo zero per il Comune”. Necessario appoggiarsi alla bandistica che viene offerta per poter investire risorse, come è stato ricordato dal direttore di Cultura e Sviluppo, Alessio Del Sarto che ha annunciato “altre progettazioni sui giovani che già sono in corso, proprio a dimostrazione che esistono cose che possono nascere e proseguire, senza per forza sfiorire in poco tempo”. Perché “è sempre positivo quando si copia da altre realtà e cittàper portare qui esperrienze belle e positive” sono state le parole di commento di Ivana Tripodi, Responsabile Servizio Giovani Comunale di Alessandria, insieme alla funzionaria del Servizio Giovani Roberta Massobrio.

Tutti e tre i progetti premiati hanno un denominatore comune: “il vivere all'aperto”, che si sviluppa in diversi filoni, dall'arte al green e all'ambiente, fino allo sport e al suo legame con il sociale. La mediaglia di bronzo è stata data a “The Bee Gardens”, il progetto di Eco Group (foto sopra a destra) che ha totalizzato 25 punti, che vuole coinvolgere i bambini dai 5 ai 10 anni in laboratori a contatto con la natura e la 'terra'. L'obiettivo è quello di creare delle aiuole di fiori melliferi, che attirano le api, aiutandole così a fare “il loro lavoro anche in città, nonostante lo smog e la poca presenza di verde”. Tre spazi pilota: uno ai giardini Pittaluga e in altre due zone della città, con la possibilità in futuro di allargarsi anche agli spazi esterni delle scuole cittadine o addirittura delle rotonde.

Al secondo posto, con 28 punti, il Gruppo Sport e Pari Opportunità con il progetto 'We Together!”, una staffetta in Cittadella per questa prima edizione “che unisce i giovani, ad esempio le classi del liceo sportivo, alle persone con disabilità, che per qualche ora fanno un percorso sportivo insieme e che nell'organizzazione dell'evento vede coinvolte realtà come l'Aism e il Cissaca”.

Infine la medaglia d'oro, al primo classificato con il progetto “Nuova vita ai Giardini Pittaluga” presentato da Zuende, un collettivo di giovani artisti che gravitano tra Alessandria e Torino che vogliono valorizzare e ridare spazio a tutte le forme d'arte e ai talenti nostrani. “Dai musicisti, ai fotografi. Pittori, sceneggiatori. Ognuno sarebbe chiamato a creare dei laboratori, dei workshop, dei concerti, delle giornate dedicate e aperte alla cittadinanza, soprattutto ai bambini e ai giovani, che alla creatività uniscano anche il tema ambientale, con laboratori sul riciclo e che abbiamo come mood il 'green'”. Il tutto utilizzando lo spazio del Centro Giovani e l'area all'aperto dei Giardini Pittaluga.

Ora bisognerà “sedersi al tavolo” e studiare le soluzioni e le modalità migliori per realizzare questi progetti che “si potranno vedere” nella loro concretezza da settembre, “con una giornata appositamente dedicata” come ha confermato l'assessore.
11/04/2019

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Pride Alessandria: il corteo per le vie della città
Pride Alessandria: il corteo per le vie della città
Migliaia di partecipanti al Pride
Migliaia di partecipanti al Pride
StrAlessandria 2019
StrAlessandria 2019
'Canapa in Festival' a Borgo Rovereto, le immagini della prima edizione
'Canapa in Festival' a Borgo Rovereto, le immagini della prima edizione
Alessandria-Albissola 3-0, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Albissola 3-0, le foto di Gianluca Ivaldi
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria