Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Carrega Ligure

Parco naturale Alta Val Borbera più vicino. Le mail sono più di 800

Il parco naturale Alta Val Borbera potrebbe vedere la luce già alla fine dell'anno. Non a giugno, come era stato ipotizzato in un primo momento, ma entro il 2018 grazie all'impegno del Comune di Carrega Ligure e del sindaco Marco Guerrini, che crede fortemente in questo progetto come strada per evitare abbandono e desertificazione di questo tratto di Appennino
CARREGA LIGURE - Il parco naturale Alta Val Borbera potrebbe vedere la luce già alla fine dell'anno. Non a giugno, come era stato ipotizzato in un primo momento, ma entro il 2018 grazie all'impegno del Comune di Carrega Ligure e del sindaco Marco Guerrini - che crede fortemente in questo progetto come strada per evitare abbandono e desertificazione di questo tratto di Appenino - e al contributo dei cittadini che hanno aderito con entusiasmo all'iniziativa “Una mail per il parco”.

"La prima notizia è che il parco naturale Alta Val Borbera non sarà istituito a giugno come ci auguravamo. Ormai è chiaro che i tempi necessari al compimento dell'iter istituzionale (che comprende i passaggi in giunta, commissione e consiglio regionale) si allungheranno oltre la data che ci eravamo prefissati - scrive Guerrini dalla pagina Facebook del Comune - La seconda è che il parco naturale si farà entro l'anno. Si farà perché la scelta del comune e della popolazione di Carrega Ligure sarà rispettata. Si farà grazie alla spinta delle circa 800 persone che finora hanno sostenuto il progetto via mail, decidendo di non lasciare solo un piccolo comune e la sua gente nel loro coraggioso progetto per il futuro. Aspettiamo quindi quest'importante ufficialità, continuando a lavorare fianco a fianco all'ente gestore delle Aree Protette Appennino Piemontese su progetti e eventi che prenderanno forma nei prossimi mesi".

A dicembre l'amministrazione comunale di Carrega aveva chiesto il sostegno di tutti - residenti ed ex residenti, villeggianti, istituzioni - "per far sentire alla giunta e al consiglio regionale quanto sia condiviso e atteso questo progetto", facendo richiesta di inviare una mail all'indirizzo parco@comune.carregaligure.al.it.

"Abbiamo un sacco di sogni, faremo in modo che non passino la vita in un cassetto. Continuiamo a chiedere il vostro importantissimo sostegno all'iniziativa - conclude Guerrini - Scriveteci un'e-mail a parco@comune.carregaligure.al.it. Il traguardo delle mille adesioni è davvero vicino e sarebbe un bellissimo traguardo".
28/02/2018
Lucia Camussi - l.camussi@ilnovese.info

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini