Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Centro sportivo Barberis: i 5 Stelle chiedono un passo indietro. Ma la "vendita" passa

La strada indicata dall'amministrazione comunale della cessione di diritto di superficie trentennale (vendita temporanea) sbarca in Consiglio comunale con una richiesta di "fare un passo indietro" dai grillini. Ma la delibera di giunta passa e l'assessore Cattaneo ricorda gli investimenti su quegli impianti che si è scelto di tenere...
 ALESSANDRIA - Gli animi si scaldano in Consiglio comunale quando sul piatto della bilancia ci sono da un lato i soldi (investimenti e ricavi) e dall'altro la tutela del patrimonio della città. In questo caso lo spazio da tutelare è il centro sportivo Barberis (detto anche Borsalino) che l'amministrazione propone come bene da mettere “in vendita temporanea”, cioè cedendo il diritto di superficie per 30 anni attraverso un bando di gara (ad un privato) e mantenendo però la proprietà del bene scaduta la cessione.

Un settore, quello dei beni dedicati allo sport, che non si pensa, ma che ha dei costi tra lavori, mantenimento....Così per la gestione in un anno di 4 centri sportivi comunali sono usciti dalle tasche di Palazzo Rosso 276 mila euro, come ha tenuto a ricordare l'assessore e vicesindaco Giancarlo Cattaneo. E su quei centri sportivi comunali sui quali si è deciso di puntare, con il mantenimento pubblico tanti sono stati gli investimenti fatti e tanti ancora quelli in programma da fare. Oltre 252 mila euro sul palazzetto dello sport e 380 mila sulla pista di atletica e altri spazi del campo scuola. Proprio su questo bene sono programmati a bilancio per la sistemazione degli spogliatoi 100 mila euro questo anno e altri 100 mila il prossimo. “Quindi oltre 550 mila euro solo su quell'impianto”.

“E allora perchè si vuole (s)vendere il Barberis?” hanno continuato a chiedere dal Movimento 5 Stelle che si è subito pronunciato contrario a questa operazione, “che arriva a fine consigliatura, quando non c'è alcuna fretta. Che vende al privato un bene per un quarto del suo valore. Un bene che è diverso da altri casi come il Cento Grigio o la piscina comunale scoperta, perché è un bene che non ha danni, che è ben tenuto e che funziona”. Così in Consiglio comunale mercoledì sera è arrivata la proposta: “ritirate la delibera e lasciate che sia a scegliere l'amministrazione che verrà. Se gli alessandrini vi premieranno allora potrete portarla a termine”. A questa proposta 5 stelle si è accodato Giovanni Barosini, sempre dai banchi dell'opposizione, al quale qualche giorno è servito (e bastato) per cambiare idea. In commissione aveva avallato la proposta, in Consiglio la “boccia” o meglio nella votazione si astiene, ma spiegando come “alcuni cittadini con messaggi, dopo che la vendita di questo centro sportivo era uscita sugli organi di informazione, gli avevano fatto notare che non sono tutte rose e fiori lì e che comunque servirebbero maggiori approfondimenti, prima di prendere una decisione così importante”. Ad astenersi anche l'esponente di Forza Itala, Buzzi Langhi che ha comunque ribadito il “sostegno” a questa scelta, arrivata “per tempo una volta tanto”.

La discussione, anche in Consiglio comunale, ormai risente della campagna elettorale. E' evidente. Visto che i riferimenti sono sempre alle scelte “a fine mandato”, tutto si fa perché “siamo vicini alle elezioni, così tutto si decide, tutto si inaugura”....e anche i riferimenti ai “suggerimenti” che arrivano dalla cittadinanza fanno capire come si cerchi di “avvicinarsi” al popolo, alla comunità alessandrina.

Il provvedimento passa con il voto favorevole della “risicata” maggioranza, visto qualche assente. Ora non resta che vedere in quanto tempo gli uffici metteranno a punto il bando di gara. “Se vincerete voi, sarete sempre in tempo a fare altre scelte” aveva detto l'assessore in sede di Commissione ai 5 Stelle. Quindi nulla sarà nell'immediato. E tutto ormai si gioca sul filo delle elezioni.
28/04/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa