Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

"Caso abogado": Locci ritira l'esposto in Procura... e va alla Corte dei Conti

La vicenda che ha infiammato Palazzo Rosso sulla "dubbia" consulenza dell'avvocato Abrile fatta uscire dal consigliere di minoranza Locci è stata chiarita in Consiglio comunale. Falleti: "il consigliere ha ritirato l'esposto in Procura. Poteva farle prima le verifiche. Locci: "vorrà dire che ora mi rivolgerò alla Corte dei Conti"
 ALESSANDRIA Parentopoli a Palazzo Rosso per una consulenza? “Assolutamente no. Nessun magna magna”. Così in sede di Consiglio comunale l'assessore Claudio Falleti ha risposto all'interpellanza del consigliere di minoranza Emanuele Locci che aveva sollevato solo poche settimane fa la questione inerente alcune “stranezze” nella scelta dell'abogado Abrile per la causa portata in Tribunale da alcuni membri dell'avvocatura del Comune. La dubbia legittimità di quella scelta stava nell'associare l'avvocato Abrile con lo studio legale dell'assessore al Personale, lo stesso Falleti.

Sul caso il consigliere di minoranza – oltre all'interpellanza per avere risposte dall'amministrazione – aveva fatto ricorso anche ad un esposto in Procura. “L'esposto è stato ritirato” ha dichiarato l'assessore Falleti in aula di Consiglio. ““Sarebbe stato sufficiente effettuare fin da principio una verifica, ma il consigliere Locci ha preferito rivolgersi alla Procura con un esposto, salvo poi ritirarlo spontaneamente dopo aver verificato l’inesistenza di qualunque rapporto societario in essere tra me e l’avvocato Abrile”. L'assessore ha spiegato come tra i due ci sia solo “un rapporto di condominio” ovvero di divisione delle spese negli stessi locali d'ufficio. Un conflitto d'interesse che quindi per l'amministrazione non esiste, “come si può verificare sia nell’albo degli avvocati che presso la Camera di Commercio dove le partite IVA sono differenti e non v’è alcuna associazione professionale come lo stesso Locci ha constatato”. Così come inesistente è anche la cifra che sarebbe girata come “costo” per la consulenza dell'abogado. “L'unico impegno di spesa preso – ha proseguito Falleti – nel 2014 è stato di 3 mila euro e non è ancora stato pagato. Ovvero l'avvocato non ha ancora visto un soldo”.

“E’ stata fatta una strumentalizzazione negativa di questa vicenda, fra frasi dubitative ed allusioni, ponendo, in questi giorni, all’attenzione dell’opinione pubblica tanti interrogativi, volti ad indirizzare una risposta implicita che faceva presupporre un’assegnazione illecita. La procedura, invece, si è svolta in totale trasparenza e regolarità, con i pareri positivi dei dirigenti competenti compreso il responsabile dell’anticorruzione”. Su quale principio di selezione? “Quello fiduciario, non credo sia sufficiente” ha ribadito il consigliere di Fratelli d'Italia. Per l'amministrazione la professionalità dell'avvocato Abrile non è messa in discussione, “essendo stato tra l’altro, nel lontano 2004, patrocinatore e vincitore di una causa, ripresa anche dai media nazionali, relativa al licenziamento di quattro dipendenti di Trenitalia”. Una lettura “sbagliata” del ritiro dell'esposto alla Procura della Repubblica. E dubbi e certezze sull'assegnazione di quella consulenza che non sono state del tutto chiarite. Il consigliere Locci allora rilancia: “vorrà dire che lo stesso esposto lo presenterò alla Corte dei Conti”.

Dal caso “abogado” si è poi passati al caso “avvocatura comunale”. Qui la scintilla si è accesa dopo la relazione del presidente della Commissione consiliare Controllo di Gestione, Emanuele Locci. Uno dei membri di maggioranza della commissione, Rossella Procopio, ha voluto sottolineare alcuni dati su questo servizio, innescando il “fuoco” con il consigliere/presidente di minoranza. “Dalla relazione si evince che l’Avvocatura Comunale è stata istituita nel 2008 ed ha iniziato il suo funzionamento nel 2009, e che l’effettivo costo complessivo riportato in relazione ammonta a 2 milioni 226 mila euro (dal 2009 al 2014). A questa cifra vanno aggiunti, sempre per lo stesso periodo, circa 660 mila euro relativi al costo della figura di un Dirigente a tempo pieno, oltre a ulteriori costi indiretti dovuti alla sostituzione del posto vacante alla Direzione Staff Risorse Umane ed Organizzazione. Inoltre, pare importante ricordare che, con sentenza del Giudice del Lavoro, a cui gli avvocati comunali sono ricorsi contro l’amministrazione, è stata attribuita loro l’alta professionalità. Tale attribuzione, immediatamente esecutiva, implica dall’11 marzo 2009 la corresponsione da parte dell’ente di un ammontare complessivo in favore dei quattro avvocati comunali di circa 480 mila euro. A tutte le cifre vanno aggiunti gli incarichi esterni per le cause svolte dalle Magistrature superiori quali Consiglio di Stato, Corte di Cassazione e Tribunale Superiore delle Acque”. Come a dire "tanto per dirla tutta". A cui si è aggiunto un commento finale anche del primo cittadino, Rita Rossa. “prima della istituzione dell’Avvocatura comunale, il costo complessivo per il contenzioso ammontava a 250 mila euro annui per cui negli stessi sei anni in cui si sono spesi oltre 3,5 milioni di euro, si sarebbero spesi 1,5 milioni. Con l’istituzione dell’avvocatura unica con la Provincia, l’ente potrà liberare risorse di personale per efficientare ed implementare servizi ed uffici, mettendo a fattor comune un servizio con minori oneri complessivi, considerato il fatto che l’avvocatura così costituita potrà rappresentare l’ente anche in giurisdizioni superiori, evitando incarichi esterni”.

In merito a quanto sostenuto dalla amministrazione comunale inerente i costi dell'Avvocatura il consigliere Locci replica: " è necessario precisare, come ben evidenziato nella Relazione Conclusiva della Commissione Controllo di Gestione, che per quanto riguarda il trend delle spese legali sostenute dall’Ente - rientranti nel capitolo 10102070 del bilancio comunale - per incarichi affidati a professionisti esterni dal 2002 fino all’istituzione dell’Avvocatura, avvenuta nel 2009, l’Amministrazione Comunale ha speso 2.588.637,20 euro mentre per incarichi affidati a professionisti esterni dal 2009, dopo l’istituzione dell’Avvocatura, ha speso 135.337,77 euro (di cui oltre il 50% nel solo anno 2014)". L'avvocatura comunale ha rappresentato dunque un grande risparmio per il Comune di Alessandria - ha ribadito Locci - negli ultimi sei anni, stimabile in oltre 2 milioni di euro rispetto ai 7 anni precedenti, praticamente a costo zero, considerando che gli avvocati dell'ente erano già dipendenti a tempo indeterminato del Comune di Alessandria al momento della costituzione dell'avvocatura interna e quindi il costo del personale era già sostenuto dal Comune prima dell'istituzione del servizio. "La Commissione Controllo di Gestione è comunque ancora impegnata nell'approfondimento del tema al fine di dare indicazioni all'amministrazione finalizzate ad una maggior efficienza ed efficacia del contenzioso legale dell'ente".


 
6/11/2015

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa