Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Provincia

Inquinamento: “il blocco del traffico serve, ma è un palliativo”

Il blocco del traffico di domenica e la leggera pioggia di ieri ha abbassato il livello di polveri sottili, ma l'allarme non è cessato. “Monitoraggio quotidiano. I blocchi servono, ma sono un palliativo”. Oggi a Torino riunione per individuare “interventi strutturali”
PROVINCIA – Il blocco del traffico disposto per domenica scorsa, 31 gennaio, ad Alessandria e Tortona, ha contribuito a migliorare la qualità dell'aria, stando ai dati. L'ultimo giorno del mese la centralina del capoluogo di provincia è tornata a rilevare valori entro la soglia di 50 microgrammi per litro, dopo una lunga serie di sforamenti. Incoraggiante, ma non siamo ancora “fuori pericolo”.
A dirlo sono i dati Arpa, rilevati quotidianamente. “Certo, il blocco del traffico ha aiutato, ma è un palliativo, da mettere in atto quando ci sono situazioni di emergenza, come quelle che si sono verificate nelle scorse settimane”, dicono Alberto Maffiotti, direttore Arpa di Alessandria e Asti e Claudio Coffano, dirigente settore ambiente per la Provincia di Alessandria.
Poco distante, ad Asti, vi va verso il blocco anche in giorni feriali, giovedì e venerdì. Ad Alessandria, quindi, ci si può quasi considerare fortunati.
“I rilevamenti sono quotidiani. Vedremo nei prossimi giorni se adottare nuove misure – dice Coffano – ma per il fine settimana è previsto l'arrivo di una perturbazione e, quindi, non dovrebbe esserci necessità di nuovi blocchi”.
Oggi, intanto, a Torino sono convocati gli enti (Arpa, uffici regionali e provinciali) per una relazione dell'assessore regionale, dopo un vertice romano. “C'è la necessità di individuare misure strutturali”, confermano da palazzo Ghilini. Andare avanti di “emergenze” non è più possibile.
Intanto, Arpa ha pubblicato i dati regionali relativi al mese di gennaio.

La situazione della qualità dell’aria in Piemonte a gennaio 2016 è stata caratterizzata, nella prima parte del mese (seconda e terza settimana) da valori contenuti sia di particolato PM10 sia di Biossido di Azoto mentre nell’ultima decade, per la presenza di alta pressione che ha inibito la dispersione degli inquinanti, si sono osservati per il PM10 numerosi superamenti del valore limite giornaliero di 50 mg/m3 (nella foto)

La stazione di traffico di Torino - Rebaudengo ha registrato già nel mese di gennaio ben 18 superamenti del valore limite giornaliero, a fronte dei 35 annuali ammessi dalla normativa vigente. Anche in altre stazioni di traffico (ma non solo) della rete regionale è stato osservato un numero consistente di superamenti, come per esempio nei punti di misura di Omegna - Crusinallo (17), Vercelli - Gastaldi (16) ed Oleggio - Gallarate (15).

Anche per il Biossido di Azoto si sono rilevati superamenti del valore limite orario (200 mg/m3), in particolare nei giorni del 25 e 26 gennaio, nelle stazioni di Carmagnola - I° maggio, Collegno - Francia, Torino - Lingotto e Torino - Rebaudengo dove sono stati misurati, nelle due giornate, rispettivamente i valori di 279 e 246 microgrammi/m3. Il limite di 200 mg/m3 non può essere superato più di 18 volte in un anno. (foto sotto) 


 
3/02/2016

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Ponte Morandi: le drammatiche immagini dopo il crollo
Ponte Morandi: le drammatiche immagini dopo il crollo
Incendio alle Capanne di Marcarolo: le operazioni dei Vigili del Fuoco
Incendio alle Capanne di Marcarolo: le operazioni dei Vigili del Fuoco
Tim Cup: Alessandria-Giana Erminio 0-1 Le foto di Gianluca Ivaldi
Tim Cup: Alessandria-Giana Erminio 0-1 Le foto di Gianluca Ivaldi
Centauri 2018: primo gruppo
Centauri 2018: primo gruppo
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Mense: presidio sotto palazzo Rosso di lavoratori e sindacati
Mense: presidio sotto palazzo Rosso di lavoratori e sindacati
Inaugurato il progetto Lara: gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale
Inaugurato il progetto Lara: gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani
Inaugurato il nuovo Centro Giovani ai Giardini Pittaluga
Inaugurato il nuovo Centro Giovani ai Giardini Pittaluga
Operazione Black and White dei Carabinieri contro il capolarato
Operazione Black and White dei Carabinieri contro il capolarato