Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Parodi Ligure

Rubano tre auto e ne distruggono due: notte d'inferno a Parodi

I malviventi in fuga sono andati fuori strada con una Chevrolet nei pressi di Parodi Ligure. Poi hanno rubato l'auto di un consigliere comunale ma si sono schiantati poco dopo. Infine dopo una corsa a piedi nei campi si sono impadroniti di una terza auto
PARODI LIGURE – Proseguono le ricerche dei malviventi che ieri sera durante una fuga sulle strade della val Lemme hanno distrutto due autovetture nei pressi di Parodi Ligure.

A Silvano d’Orba era stata segnalata alle forze dell’ordine la presenza di un’auto sospetta, una Chevrolet Captiva con a bordo due, forse tre persone di circa trent’anni. L'auto risulta essere stata rubata ad Arenzano qualche giorno fa. I malviventi, probabilmente ladri, “disturbati” dall’attenzione dei cittadini, hanno cercato di far perdere le proprie tracce dirigendosi verso la val Lemme. Chi era alla guida, però, ha perso il controllo della Chevrolet all’altezza dell’incrocio tra le provinciali 168 e la 175 ed è finito contro gli alberi all’intersezione tra le strade che provengono da Mornese, Montaldeo e Parodi.

I malviventi sono allora fuggiti a piedi verso l’abitato di Parodi. Provano a rubare un’altra auto nei pressi del ristorante “Al ghiottone”, ma non ci riescono. Ci riprovano nei pressi dell’azienda agricola “La grilla”, ma anche qui vengono disturbati così continuano la fuga a piedi verso il paese.
Intorno alle dieci di sera riescono a introdursi nel cortile dell’abitazione di Elio Bricola, consigliere comunale di Parodi e sindacalista della Uil. «Hanno smontato i braccetti del cancello elettrico e hanno tagliato i fili del lampeggiante giallo, per aprirlo senza farsi notare – racconta l’uomo – Poi hanno preso la mia Peugeot 2008 e sono fuggiti. Mia figlia è corsa fuori ma ha fatto solo in tempo a vedere l’auto che si allontanava ad altissima velocità, rischiando anche di investire una persona che si trovava nella via».

Di strada però i malviventi ne hanno fatto davvero poca: si sono diretti verso Cadepiaggio e Gavi, ma al primo tornante hanno sfondato il guardrail e sono finiti nella scarpata. Anche in questo caso però sono riusciti a proseguire a piedi, arrivando fino alla località San Remigio, dove hanno rubato una Toyota Yaris con la quale hanno fatto perdere le proprie tracce. Risulta rubata anche una Fiat Uno, forse la banda di ladri si è divisa per sfuggire ai controlli.
Ovviamente le forze dell’ordine hanno immediatamente dispiegato in zona numerose pattuglie dei carabinieri, ma la nebbia e il buio hanno permesso ai malviventi di dileguarsi prima a piedi e poi in auto.
25/11/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Ponte Morandi: le drammatiche immagini dopo il crollo
Ponte Morandi: le drammatiche immagini dopo il crollo
Incendio alle Capanne di Marcarolo: le operazioni dei Vigili del Fuoco
Incendio alle Capanne di Marcarolo: le operazioni dei Vigili del Fuoco
Tim Cup: Alessandria-Giana Erminio 0-1 Le foto di Gianluca Ivaldi
Tim Cup: Alessandria-Giana Erminio 0-1 Le foto di Gianluca Ivaldi
Centauri 2018: primo gruppo
Centauri 2018: primo gruppo
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Mense: presidio sotto palazzo Rosso di lavoratori e sindacati
Mense: presidio sotto palazzo Rosso di lavoratori e sindacati
Inaugurato il progetto Lara: gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale
Inaugurato il progetto Lara: gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani
Inaugurato il nuovo Centro Giovani ai Giardini Pittaluga
Inaugurato il nuovo Centro Giovani ai Giardini Pittaluga
Operazione Black and White dei Carabinieri contro il capolarato
Operazione Black and White dei Carabinieri contro il capolarato