Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Al via la vendita dei biglietti per il Tedx: il tema di quest'anno saranno i nostri sensi

Sulla piattaforma Eventbrite sono disponibili i tickets per partecipare all'evento in programma il 1 dicembre a Cultura e Sviluppo. Il Tedx di quest'anno s'intitola "iSense" e si concentrerà sulla percezione o disperazione che i nostri sensi ci offrono. Ecco chi saranno i relatori e le diverse attività proposte a corredo
ALESSANDRIA - Dopo i grandi successi delle scorse edizioni torna, grazie a un team di ragazzi giovani ma già consolidato, il TEDx, format di fama internazionale pensato per raccogliere più relatori attentamente selezionati che portano il proprio contributo su un argomento specifico.

Il tema di quest'anno sarà "iSense", come spiegano gli stessi organitori: "abbiamo scelto come tema centrale i sensi, la percezione e la dispercezione.
 Sul tappeto rosso di TEDx Alessandria presenteremo il lavoro e il frutto della ricerca di speaker di esperienza.
 Performance innovative sconosciute ai più, ma anche esperienze alternative di ciò che si pensa già di conoscere, il tutto legato ai nostri canali della percezione.
 Il nostro obiettivo, come sempre, sarà quello di creare un evento accessibile a tutti e che possa essere fonte di ispirazione e spunto di riflessione".

L'evento si terrà il 1 dicembre dalle ore 15 presso l'associazione Cultura e Sviluppo Alessandria, con una pre-apertura alel ore 14 che consentirà di provare diverse esperienze offerte da alcuni dei principali partners di questa edizione, "con Audi che proporrà un testdrive durante la  giornata dell'evento, Coop una degustazione al buio, Amag attività grafica e progetti, AT Media attiva con l'interfaccia Coperniko e Horizen con uno stand sul bitcoin.



L'ingresso costerà 10,00 EUR + quota Eventbrite e la vendita dei biglietti è già iniziata. Sarà prevista una pausa con buffet di un'ora. 

Tutte le informazioni dettagliate sono disponibili presso www.tedxalessandria.com

Ecco di seguito la presentazione degli speaker di questa edizione:

Chiara Lucia Conte
ABSTRACT - Visual Vernacular, è una extra-lingua dei segni, una forma d’arte teorizzata dall’attore teatrale sordo Bernard Bragg, e che ha avuto un’influenza decisiva sulla poesia, narrazione e vari tipi di performance delle persone sorde. È una tecnica visiva, “visual”, ed è naturalmente legata alla cultura sorda, la cui essenza è proprio la vista; invece l’aggettivo vernacolare, “vernacular”, deriva dal termine “vernacolo”, col quale normalmente si intende un parlato caratteristico di una zona limitata, simile ad un dialetto, ma ancora più specifico.

Marco Cotrufo
L’intelligenza artificiale: come un computer può imparare a percepire la realtà che ci circonda. In questo talk vedremo quali sono le sfide tecnologiche del futuro che permetteranno ai computer di poter pensare autonomamente ed interagire con il mondo intorno. Oltre agli indubbi vantaggi di questa rivoluzione tencologica vorrei trasmettere quali sono i problemi morali e sociali legati ad essa, a cui oggi ancora non sappiamo dare una risposta.

Simone Cinotto
La storia del cibo è una storia di migrazioni. L’idea della tradizione culinaria è un mito fondato su una memoria molto corta. Se si guarda alla provenienza di ogni singolo ingrediente, ogni ricetta, ogni metodo di preparazione, non solo ci si accorge molto in fretta di quanto il mondo sia già interconnesso, ma ci si apre a una nuova visione di dove la cultura del cibo può arrivare in futuro.

Valentina Parma
In molti sono ignari dell’universo di informazioni che ci trasmette il nostro olfatto. Non solo, infatti, il nostro naso è un sensore in grado di dirci degli odori che ci circondano, ma è anche in grado di percepire la familiarità, come un vero e proprio “senso sociale”. Le ricerche svolte in questo campo ci stanno aprendo nuove prospettive nel campo della diagnosi dell’autismo, ma anche sulla consapevolezza delle nostre capacità. Il nostro naso ci dà molte più informazioni di quello che pensiamo.

Giuseppe Naretto
L’integrità psico-fisica del nostro essere è una delle caratteristiche che noi abbiamo, e che riconosciamo negli altri esseri umani, e che ci deriva dalla capacità del nostro organismo di raccogliere e rielaborare sensazioni in maniera coerente. Ma cosa succede quando, per qualche motivo, queste informazioni non riescono ad essere raccolte in maniera corretta? O non riescono ad essere rielaborate? Cosa succede quando i nostri sensi non funzionano come dovrebbero? La scienza medica è testimone quotidiana di questo evento, e ci porta nuove risposte e nuove domande.
27/10/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa