Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Felizzano

Comune e CasaClima firmano il protocollo d’intesa

Sabato 12 marzo l'accordo per il supporto promozionale, tecnico e scientifico sul tema del risparmio energetico
FELIZZANO – Il comune punta tutto su efficienza energetica e sostenibilità edilizia. Sabato 12 marzo tutta la cittadinanza è invitata a partecipare alla firma e alla presentazione del Protocollo d’Intesa tra il Comune di Felizzano e l’Agenzia CasaClima di Bolzano nel Comune in piazza Ercole. Un’opportunità unica per il supporto promozionale, tecnico e scientifico su un tema attuale quale il risparmio energetico in edilizia. Presenti alla firma Luca Cerri, sindaco di Felizzano, Ivano Talmon, presidente di CasaClima Network Piemonte e Valle d’Aosta e avente delega da parte dell’Agenzia per la firma del protocollo, Silvia Fasolo, consigliere CasaClima Network Piemonte e Valle d’Aosta e Andrea Milanese, redattore del Piano Regolatore vigente.

Il Comune di Felizzano con la firma di questo importante Protocollo di Intesa, si impegna a promuovere e a sostenere una politica di incentivazione della sostenibilità energetica e ambientale degli edifici. Tutti gli edifici nuovi e ristrutturati che nel biennio 2016/2017 sceglieranno di essere energeticamente e qualitativamente virtuosi usufruiranno di risparmi fino al 70% sul contributo al costo di costruzione e sulla quota comunale dell’Imu. Il contributo proseguirà, in misura minore, anche negli anni successivi. Si tratta di una grande opportunità per rilanciare l’edilizia di qualità, valorizzando la progettazione sostenibile e le imprese del territorio, offrendo ai committenti la possibilità di vivere in edifici che, consumando pochissima energia, continueranno a farli risparmiare ogni anno.

L’Agenzia per l’Energia Alto Adige – CasaClima ente pubblico della Provincia di Bolzano affiancherà l’amministrazione comunale e gli operatori durante le principali fasi del cantiere, vigilando sulla qualità degli interventi e rilasciando la certificazione solamente a seguito delle verifiche finali sul costruito: in Piemonte sono stati già certificati oltre 80 edifici e altrettanti sono in fase di certificazione; mentre in Italia gli edifici certificati sono oltre 6000.

“La qualità CasaClima deve essere davvero per tutti perché chiunque desidera vivere in un ambiente sano e sostenibile, per sé e per la propria famiglia - afferma Ivano Talmon, presidente di CasaClima Network Piemonte e Valle d’Aosta - Per questo affiancheremo i cittadini, i professionisti e le imprese del territorio per aiutarli a cogliere questa opportunità, frutto della virtuosa collaborazione tra due enti pubblici che hanno a cuore il bene dei cittadini”.

La firma del Protocollo di Intesa è un importante passo in avanti verso i nuovi obiettivi previsti dalle Direttive Europee sui temi dell’efficienza energetica e del contenimento dei consumi. Per soddisfare i requisiti europei, è necessaria una forte accelerazione nella transizione verso uno scenario nel quale il peso dei consumi energetici, legati al settore delle costruzioni, dovrà essere significativamente ridotto grazie a un rapido miglioramento degli standard e a una integrazione sempre più forte con l’utilizzo delle fonti rinnovabili. Dal 1° gennaio 2019 tutti i nuovi edifici pubblici costruiti in Paesi dell’Unione Europea e dal 1 gennaio 2021 tutti i nuovi edifici privati dovranno essere “neutrali” da un punto di vista energetico, ossia garantire prestazioni di rendimento dell’involucro tali da non aver bisogno di apporti specifici per il riscaldamento e il raffrescamento oppure tali da soddisfarli attraverso l’utilizzo di fonti rinnovabili.

Ad oggi, infatti, la principale causa del consumo energetico in Europa è rappresentata dalla scarsa efficienza energetica edilizia, responsabile del 40% del consumo energetico e di oltre il 25% delle emissioni di CO₂. La poca attenzione prestata al tema si rileva anche nei dati sulla dispersione di calore degli edifici in Europa: il 70% dell’energia consumata in un’abitazione privata viene utilizzata per il riscaldamento.
11/03/2016

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Operazione Borderline
Operazione Borderline