Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Balzola

Bottiglie vuote invece di vino doc e la truffa arriva porta a porta

Vendeva porta a porta del vinaccio per 170 euro. Denunciato un commerciante astigiano che si aggirava nel Monferrato a consegnare... veri e propri pacchi.
BALZOLA -  Un commerciante astigiano 58enne ha tentato in paese la truffa della consegna fasulla, ma senza tanti risultati, per fortuna. In almeno due occasioni si era presentato alla porta di ignare persone affermando di avere un pacco pieno di vino, ordine effettuato probabilmente da un loro famigliare, visto lo stupore delle vittime. Il costoera alto: 170 euro per etichette  pregiate.

Ma all'interno del pacco si nascondevano in gran parte bottiglie vuote e solo alcune piene, ma di scarsa qualità. I carabinieri lo hanno fermato e denunciato, facendo terminare, almeno per ora, la truffaldina vendita porta a porta. 
18/05/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Alessandria-Renate, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Renate, le foto di Gianluca Ivaldi
Vittorio Sgarbi ad Alessandria
Vittorio Sgarbi ad Alessandria
Housing Sociale San Michele: ecco a che punto è il cantiere
Housing Sociale San Michele: ecco a che punto è il cantiere
Anteprima della mostra Il Giorno del Ricordo - la tragedia delle Foibe
Anteprima della mostra Il Giorno del Ricordo - la tragedia delle Foibe
Un nodo blu contro il bullismo - le scuole unite nella manifestazione
Un nodo blu contro il bullismo - le scuole unite nella manifestazione
Alessandria-Robur Siena 1-1. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1. Il dopo partita
Alessandria-Robur Siena 1-1. Il dopo partita
Livorno-Alessandria 0-1. Il dopo gara
Livorno-Alessandria 0-1. Il dopo gara
Mostra di Chagall - Oltre il Paesaggio in Biblioteca Civica
Mostra di Chagall - Oltre il Paesaggio in Biblioteca Civica
I ciclisti non sono cittadini di serie B, chiedono gli stessi diritti di tutti gli utenti della strada
I ciclisti non sono cittadini di serie B, chiedono gli stessi diritti di tutti gli utenti della strada