Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Basket

Cavaliero super, è Trieste a volare in serie A

L'ultima recita della Junior, davanti a 3465 spettatori (record storico), promuove l'Alma 63-72. Finisce con l'abbraccio del pubblico ai propri giocatori la stagione della Novipiù Casale, uscita sconfitta da Gara 3 per mano dell'Alma Trieste che ha visto realizzarsi il sogno di tornare in Serie A
 CASALE MONFERRATO - Finisce con l'abbraccio del pubblico ai propri giocatori la stagione della Novipiù Casale, uscita sconfitta da Gara 3 per mano dell'Alma Trieste che ha visto realizzarsi il sogno di tornare in Serie A. Trieste è cinica e partendo subito con il piede sull'acceleratore mantiene il vantaggio per tutti i 40' nonostante un'indomita Novipiù che ribatte colpo su colpo. Finisce 63-72 a favore degli ospiti, ma alle spalle c'è una stagione strabiliante per i ragazzi di coach Marco Ramondino.

Avvio di periodo a tinte rossoblu con Sanders e Bellan, mentre Trieste risponde prontamente con Bowers: la Novipiù si fa valere sotto canestro e e Denegri realizza il 6-2. Cavaliero non si fa attendere e insacca dalla lunga distanza attuando il primo sorpasso ospite (6-8), Trieste vuole sfidare il clima rovente e sull'asse Mussini-Cavaliero piazza il break che vale il 6-16 e coach Ramondino ricorre subito al time out; Bellan vola a rimbalzo e Blizzard ne approfitta in un batter d'occhio imitato perfettamente da Sanders (10-16). Il ritmo della partita è alle stelle e ci pensano Martinoni e Severini a ricucire ulteriormente il gap: Trieste prova nuovamente ad allungare ma i tiri si fermano sul ferro e il quarto termina 15-16.

Il botta e risposta tra Valentini e Cavaliero inaugura il secondo quarto e Trieste prova ad incrementare il vantaggio con Cittadini e Green (18-23), ma Severini realizza di forza da sotto le plance; Da Ros spinge i suoi e la Novipiù prova ad accelerare ulteriormente il gioco con Sanders che insacca il 23-27. Le due difese si chiudono a riccio e gli attacchi fanno fatica a realizzarsi con Casale che trova punti grazie ai liberi di Denegri: Sanders impatta sul 27-27, ma Cavaliero ha le mani incandescenti dall'arco e Prandin non è da meno. Ci provano Cattapan e Blizzard a muovere la retina rossoblu mentre nell'altra metà campo sale in cattedra anche Fernandez e il quarto termina 31-37.

Inizio di terzo quarto contratto per le due formazioni, sono poi Da Ros e Denegri ad aprire le danze con Severini che è tentacolare sotto le plance e Sanders che schiaccia la palla del 35-39. Green realizza entrambi i tiri a disposizione ma Casale non demorde ed è Sanders a far esplodere i 3465 del PalaFerraris: Bowers ristabilisce il +5 dei suoi e Fernandez insacca il 38-46. Coach Ramondino richiama i suoi in panchina e ora è Marcius a mostrare i muscoli a rimbalzo e mandare Blizzard a segno dalla lunga distanza: Fernandez risponde con la stessa moneta (41-49) e Da Ros non sbaglia dalla media. Marcius è chirurgico dalla linea della carità ma è ancora Fernandez ad andare a segno e a chiudere il quarto 43-53.

L'ultimo periodo vede in avvio il fallo tecnico fischiato a Prandin con Blizzard che realizza il libero concesso e Marcius che va a segno per il 46-53; Trieste non è da meno e allunga con Da Ros, ma nell'altra metà campo c'è già Valentini pronto a insaccare dai 6.75 metri regalando ai suoi il -4 (51-55). La stoppata di Sanders sembra dare la giusta carica ai rossoblu che con Blizzard trovano tre punti d'oro e poi attuano il sorpasso (57-55) con Sanders: il PalaFerraris è una bolgia ma Green trova il canestro del pareggio e Bowers attua il nuovo sorpasso. La Junior ci crede e non vuole lasciare libero un solo centimetro di campo ma Bowers ha la mano ferma dalla lunetta (57-61): Trieste è tornata a premere sull'acceleratore e Cavaliero, dall'arco, porta coach Ramondino a fermare il gioco (57-66). Severini trova un ottimo canestro dall'area e Martinoni lo segue a ruota, sono 3' di fuoco con Trieste in piena trance agonistica che trova altri punti per mano di Cavaliero e Bowers: la tripla di Severini si ferma sul ferro mentre il canestro di Fernandez buca la retina. L'ultimo minuto è da regolamento, e Trieste conquista la vittoria 63-72.

NOVIPIU' CASALE MONFERRATO - ALMA PALLACANESTRO TRIESTE: 63-72 (15-16; 31-37; 43-53)

NOVIPIU' CASALE: Ielmini ne, Denegri 4, Valentini 5, Blizzard 11, Martinoni 4, Severini 6, Cattapan 2, Bellan 3, Sanders 22, Lazzeri ne, Marcius 6. All. Ramondino

ALMA TRIESTE: Fernandez 14, Green 9, Mussini 2, Schina ne, Deangeli ne, Janelidze 2, Prandin 5, Cavaliero 23, Da Ros 6, Bowers 10, Loschi, Cittadini 1. All. Dalmasson
17/06/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centauri 2018: primo gruppo
Centauri 2018: primo gruppo
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Mense: presidio sotto palazzo Rosso di lavoratori e sindacati
Mense: presidio sotto palazzo Rosso di lavoratori e sindacati
Inaugurato il progetto Lara: gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale
Inaugurato il progetto Lara: gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani
Inaugurato il nuovo Centro Giovani ai Giardini Pittaluga
Inaugurato il nuovo Centro Giovani ai Giardini Pittaluga
Operazione Black and White dei Carabinieri contro il capolarato
Operazione Black and White dei Carabinieri contro il capolarato
Festival prevenzione e innovazione in oncologia ad Alessandria
Festival prevenzione e innovazione in oncologia ad Alessandria
La visita di Brumotti all'ospedale infantile Cesare Arrigo
La visita di Brumotti all'ospedale infantile Cesare Arrigo
Lo spettacolo in carcere, ispirato a 900 di Baricco
Lo spettacolo in carcere, ispirato a 900 di Baricco