Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Serie A2 - Play off

Trieste resta inespugnata: la Junior k.o ed è 2-0 Alma

Senza Tom, la Novipiù le prova tutte per stare a contatto, ma l'Alma scappa va 2-0 nonostante 20 di Martinoni. Sabato 16 Gara 3 a Casale
TRIESTE - L'Alma Pallacanestro Trieste mantiene il fattore campo e conquista la vittoria 80-69 anche in Gara 2 contro una Novipiù Casale che non smette di lottare per tutti i 40'. Casale le prova davvero tutte per provare a non far scappare Trieste, ma i padroni di casa non sono mai domi e mantengono il controllo per tutta la partita. Sabato 16 la Novipiù ha la possibilità di riaprire la serie davanti al proprio pubblico.

Le triple di Bowers e Mussini danno il via alla partita, mentre per la Novipiù sono Denegri e Sanders a trovare punti: Trieste è pungente dal perimetro e Da Ros realizza il 12-4. La difesa dei padroni di casa stringe le maglie fin da subito, ma Martinoni riesce a trovare lo spazio per inserirsi e poi si fa valere a rimbalzo difensivo: l'Alma incappa in qualche tiro sul ferro e Casale prova ad approfittarne con Cattapan (12-8). Da Ros continua a macinare punti per i padroni di casa, mentre per la Junior ci pensa Blizzard a muovere la retina; Martinoni e Prandini si rispondono a vicenda, Marcius vola su tutti i rimbalzi e il quarto termina 19-12. 

Il secondo quarto inizia con il canestro di Janelidze e con Trieste che continua ad essere aggressiva in difesa, impedendo ai rossoblu di trovare conclusioni sia al ferro sia dalla lunga distanza: la Novipiù è in completa difficoltà e coach Ramondino richiama i suoi in panchina (21-12). Severini e Cattapan catturano rimbalzi su rimbalzi e Sanders va a segno dall'arco, mentre il botta e risposta tra Da Ros e Denegri segna il 23-17; Green e Janelidze non ci stanno e muovono la retina triestina, ma ci pensa Sanders a riaccorciare il gap con due canestri che valgono il -7 (28-21). Martinoni la spunta nella lotta sotto le plance, ma dall'altra parte c'è già Mussini a essere chirurgico dai 6.75 metri: la Junior va a segno dalla lunetta con Valentini, ma è ancora una volta Mussini a bucare la difesa rossoblu. E' Martinoni a chiudere il quarto 35-28

Il terzo quarto si apre con il canestro di Blizzard e il gioco da tre punti di Bowers: Trieste continua a premere sull'acceleratore con Green e la tripla di Cavaliero vale il 43-30 che porta coach Ramondino a sospendere il gioco. Blizzard e Sanders fanno muovere la retina rossoblu mentre Mussini realizza solo uno dei canestri a disposizione, anche Denegri va a segno dalla media distanza ma ci pensa Green, con una tripla, a siglare il 49-35. Martinoni fa 2/2 dalla linea della carità e Sanders prova a scuotere ulteriormente i rossoblu: Green e Da Ros hanno però le mani bollenti e continuano a macinare punti per l'Alma. Casale riesce a trovare punti solo a gioco fermo mentre Loschi infiamma il PalaTrieste e il quarto termina 63-46. 

Loschi e Green inaugurano l'ultimo periodo e la Novipiù è nel pallone: è Bellan il primo dei rossoblu ad andare a segno con il gioco da quattro punti per il 70-50. La Junior continua a lottare e prova a chiudersi in difesa mentre Sanders muove la retina casalese: Coronica realizza il canestro del 72-55 allo scadere dei 24'' seguito a ruota da Bowers e Denegri è ancora una volta chirurgico dalla lunetta. Blizzard ci prova ancora una volta dalla media e Martinoni non sbaglia a gioco fermo (77-65) mentre tutto il collettivo non ha intenzione di cedere il passo e Bellan ricuce ulteriormente il gap: ma ormai non c'è più tempo e Trieste conquista la vittoria 80-69. 


ALMA PALLACANESTRO TRIESTE - NOVIPIU' CASALE: 80-69 (19-12; 35-28; 63-46)

ALMA TRIESTE: Coronica 4, Fernandez 3, Green 15, Mussini 15, Janelidze 8, Prandin 4, Cavaliero 3, Da Ros 12, Bowers 11, Loschi 5. All. Dalmasson
NOVIPIU' CASALE: Ielmini ne, Denegri 8, Valentini 3, Blizzard 10, Martinoni 20, Severini, Cattapan 2, Bellan 7, Sanders 19, Marcius. All. Ramondino 


Le dichiarazioni di coach Marco Ramondino: “Questa sera sono solo complimenti per Trieste, per la partita di altissimo livello che vinta con pieno merito. Più che commentare questa partita devo pensare a come motivare meglio i giocatori e ristabilire la disciplina che ci permette di giocare la partita invece di cercare giocate estemporanee. L’assenza di Tomassini? Giovanni è un giocatore e una persona insostituibile, devo trovare il modo di riorganizzare la squadra perchè oggi siamo una squadra diversa rispetto a ieri. I ragazzi però hanno una grande carattere e si meritano che io lavori al massimo per dargli delle soluzioni alternative”.
13/06/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Ponte Morandi: le drammatiche immagini dopo il crollo
Ponte Morandi: le drammatiche immagini dopo il crollo
Incendio alle Capanne di Marcarolo: le operazioni dei Vigili del Fuoco
Incendio alle Capanne di Marcarolo: le operazioni dei Vigili del Fuoco
Tim Cup: Alessandria-Giana Erminio 0-1 Le foto di Gianluca Ivaldi
Tim Cup: Alessandria-Giana Erminio 0-1 Le foto di Gianluca Ivaldi
Centauri 2018: primo gruppo
Centauri 2018: primo gruppo
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Mense: presidio sotto palazzo Rosso di lavoratori e sindacati
Mense: presidio sotto palazzo Rosso di lavoratori e sindacati
Inaugurato il progetto Lara: gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale
Inaugurato il progetto Lara: gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani
Inaugurato il nuovo Centro Giovani ai Giardini Pittaluga
Inaugurato il nuovo Centro Giovani ai Giardini Pittaluga
Operazione Black and White dei Carabinieri contro il capolarato
Operazione Black and White dei Carabinieri contro il capolarato