Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Basket - Serie A2

Junior Casale batte San Miniato e va in finale al Memorial Pellegrini

E' la Novipiù Casale ad aggiudicarsi la semifinale del XII Memorial Mirco Pellegrini conquistando così il diritto di giocarsi la finale per il 1/2 posto con la Virtus Cassino, questa sera, sabato 22, alle 19
MARINA DI CECINA - E' la Novipiù Casale ad aggiudicarsi la semifinale del XII Memorial Mirco Pellegrini conquistando così il diritto di giocarsi la finale per il 1°/2° posto, questa sera, sabato 22 alle 19, avversaria la Virtus Cassino.

Dopo un primo quarto difficile, chiuso in svantaggio 18-31, la Novipiù prende le misure e si aggiudica i periodi successivi concretizzando il gap di vantaggio già nel terzo quarto. Termina dunque 87-62 in favore della Novipiù, con tutto il roster che ha calcato il parquet di gioco e ben 5 giocatori in doppia cifra. 

Le triple di Preti e Lasagni spaccano la partita, con San Miniato che parte subito all'attacco: per la Novipiù è invece Tinsley il primo ad andare a segno seguito da Pinkins (5-11). La Junior prova a chiudersi in difesa ed è Martinoni a guadagnarsi il fallo che lo manda in lunetta (2/2): la Blukart riparte all'attacco e Lasagni firma il 9-16 ancora dalla lunga distanza. Pinkins e Capozio si rispondono a vicenda e coach Ferrari chiama timeout: al rientro è ancora Pinkins ad accorciare il divario (13-18), ma San Miniato non ci sta e continua a trovare punti con Benites e Mazzucchelli. Per la Novipiù sale in cattedra anche Musso, ma Preti ha le mani infuocate e infila una serie di triple che porta i toscani sul 15-30; Cesana ci prova dalla lunetta, ma i rossoblu fanno fatica a trovare il canestro e il primo quarto termina 18-31. 

Il botta e risposta tra Tinsley e Capozio dà il via al secondo periodo: i rossoblu sembrano frastornati ma è Battistini, con una schiacciata, a cercare una reazione nei suoi (24-33). Denegri e Cattapan rispondono subito presente mentre Pinkins realizza il gioco da tre punti che vale il 31-33; la Novipiù continua a svettare sotto le plance difensive con Cattapan e Denegri firma invece il pareggio sul 33-33. Lasagni non ci sta e insacca dai 6.75 metri mentre la coppia Martinoni-Musso prova ora a spingere sull'acceleratore attuando il sorpasso: termina così 38-36 il secondo quarto. 

Ci pensa subito Martinoni con una tripla ad inaugurare il terzo periodo, mentre Preti risponde prontamente nell'altra metà campo: Pinkins e Preti sono chirurgici dalla linea della carità mentre le due triple tentate dai rossoblu si fermano sul primo ferro (43-39). La Novipiù non molla di un solo centimetro mentre Cattapan trova il tap-in che porta i rossoblu a due possessi di vantaggio, con Denegri che sigla il 47-39; ora è San Miniato che ha difficoltà nel trovare la via del canestro, è Trentin che prova a sbloccare la situazione con un gioco da tre punti seguito a ruota da Preti (47-45). Musso non ci sta e infila una tripla siderale, con Tinsley che non si fa pregare e lo imita prontamente: è timeout per Barsotti sul 53-46. Casale continua a tenere alto il ritmo mentre Battistini muove ancora una volta la retina rossoblu: nell'altra metà campo è Magini a portare punti ai suoi ma Musso ormai ha armato il braccio e insacca dalla lunga distanza. Il quarto termina così 63-52.  

E' un inizio di ultimo periodo interamente firmato Novipiù, che in un solo minuto di gioco vola sul 72-52: San Miniato continua a pressare e trova il primo canestro con Capozio, ma dall'altra parte c'è Denegri che infiamma la retina rossoblu. Casale ormai non alza più il piede dall'acceleratore mentre San Miniato ci prova con Mazzucchielli ma l'asse Cesana-Battistini porta ulteriori punti ai rossoblu (83-60); nonostante la doppia cifra di vantaggio la Junior non lascia un solo centimetro vuoto di parquet in difesa e i rossoblu trovano punti anche dalle mani di Banchero. Gli ultimi minuti sono solo da regolamento e la Novipiù si aggiudica la vittoria 87-62. 


NOVIPIU' CASALE MONFERRATO - BLUKART SAN MINIATO: 87-62 (18-31; 38-36; 63-52)

Novipiù Casale: Tinsley 10, Banchero 4, Musso 13, Valentini 3, Cesana 4, Denegri 8, Battistini 13, Martinoni 10, Pinkins 18, Cattapan 4, Giovara, Lazzeri. All. Ferrari
Blukart San Miniato: Apuzzo ne, Mazzucchelli 5, Ciano, Benites 7, Regoli 2, Morciano 1, Daini ne, Preti 23, Trentin 3, Capozio 6, Lasagni 9, Magini 7. All. Barsotti 


Le dichiarazioni di coach Mattia Ferrari: "E' stata una partita molto più difficile di quanto dica il punteggio: bisogna fare i complimenti a San Miniato perchè ci ha messo in grossa difficoltà giocando una partita galiarda e proponendoci situazioni che ci devono far riflettere. Noi siamo stati bravi a non scomporci e pian piano a riprendere in mano le cose dal punto di vista mentale. L'altro punto su cui riflettere, e non è una scusante realistica, sta nel fatto che questa mattina abbiamo fatto un'ora e mezza di allenamento e questo non ha aiutato la squadra ad arrivare con le gambe migliori a questo tipo di impegno".
22/09/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi