Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Differenziata, cresce il "porta a porta", ma le valli stentano

La raccolta differenziata dei novesi segna un miglioramento in questa prima metà dell’anno. Sono infatti diminuiti i conferimenti nella discarica comunale dei rifiuti indifferenziati. Nella discarica di strada Bosco Marengo ciascun utente deposita 0,78 chilogrammi al giorno di spazzatura
NOVI LIGURE – La raccolta differenziata dei novesi segna un miglioramento in questa prima metà dell’anno. Sono infatti diminuiti i conferimenti nella discarica comunale dei rifiuti indifferenziati, quelli che, in teoria, dovrebbero essere depositati nei cassonetti “neri” condominiali (raccolta porta a porta) e quindi non mischiati con rifiuto umido.

Il Csr (Consorzio servizi rifiuti) ha verificato che dai Comuni dell’intero bacino consortile c’è stato un -0,62% che corrisponde a 154,39 tonnellate in meno. I conti, nello specifico, migliorano anche per Novi che da sola si attesta a -2,64% di rifiuto indifferenziato, pari a oltre 72 tonnellate. Questo dato equivale a significare che nelle vasche della discarica di strada Bosco Marengo, ciascun utente del bacino deposita 0,78 chilogrammi al giorno, mentre ciascun novese conferisce 0,63 chili. I dati non comprendono però le utenze non domestiche che vengono conferite fuori bacino, che si attestano al 41,5% (per Novi 49,5%).

Inoltre, altro elemento positivo riguarda il servizio di ritiro dei rifiuti ingombranti che oggi ha raggiunto una nuova e più veloce modalità di prenotazione. Questo è stato possibile grazie a una campagna di sensibilizzazione particolarmente intensa che il consorzio ha svolto, soprattutto negli ultimi 2 anni. Il materiale ingombrante deve essere esposto, previa conferma della prenotazione, sul piano della strada e comunque sul suolo pubblico, nelle immediate vicinanze del numero civico, senza recare intralcio alla circolazione veicolare e pedonale. Il materiale deve essere posizionato la sera prima della data fissata per il ritiro. Da poco tempo tutte le informazioni sono presenti anche online, sui siti del Csr e del Comune.

La raccolta dei rifiuti ingombranti di provenienza domestica o simili per tipologia, è sempre gratuita, per un massimo di 3 pezzi per prenotazione. Nell’ambito della campagna sulla “trasparenza”, il sito internet del Csr, monitora mensilmente i risultati della raccolta differenziata e ciascun cittadino può consultare le statistiche. Tuttavia la raccolta differenziata totale, non ha ancora raggiunto la fatidica soglia del 50% (alcuni Comuni valligiani sono ancora molto lontani) e molto ci sarà ancora da fare da parte dell’utenza, per raggiungere entro l’anno perlomeno il 60%.
26/06/2014

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Operazione Borderline
Operazione Borderline
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre
Ponti Alessandrini: per non piangere domani su ciò che andava fatto ieri
Ponti Alessandrini: per non piangere domani su ciò che andava fatto ieri
Ponte Tiziano: la crepa sul terrapieno
Ponte Tiziano: la crepa sul terrapieno
Teatro Comunale e Caffè Marini, cresce il degrado
Teatro Comunale e Caffè Marini, cresce il degrado
L'ex mercato coperto di via San Lorenzo tenta la rinascita
L'ex mercato coperto di via San Lorenzo tenta la rinascita
Il crollo del viadotto Morandi a Genova
Il crollo del viadotto Morandi a Genova