Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Cronaca

E' ancora un giallo la morte della 71enne

Sono tornati nella villa del mistero di Pessino, ad Arquata, i carabineri del nucleo investigativo, dove martedì pomeriggio è morta Igina Fabbri, 71 anni. Tante ancora le domande in attesa di risposta. Al momento nessuno è iscritto nel registro degli indagati
CRONACA -  Sono tornati nella villa del mistero di Pessino, ad Arquata, i carabineri del nucleo investigativo, dove martedì pomeriggio è morta Igina Fabbri, 71 anni. Tante ancora le domande in attesa di risposta. Al momento nessuno è iscritto nel registro degli indagati. 
Sul corpo della donna non ci sarebbero segni evidenti di violenza e anche la porta della villa, in vendita e disabitata da tempo, non porta segni di scasso. 
Quando il figlio Mauro Traverso, l'ha trovata, verso le 17,30, era stesa su una brandina nel locale di ingresso. Era in stato di semi incoscienza. Ha chiamato i soccorsi ma la donna è mancata poco dopo, ancor prima del ricovero in ospedale. Il suo cuore potrebbe essersi fermato per una ipotermia. Essendo da tempo disabitata, non c'è riscaldamento e neppure luce. Da quanto tempo era in quella casa, ferma e stesa sulla branda? Alcune risposte potrebbero arrivare dall'autopsia che il magistrato potrebbe disporre nelle prossime ore. 
Igina era vestita, ma il freddo di questi giorni non le avrebbe lasciato scampo. 
Non si trattaterebbe neppure di rapina: i soldi erano ancora nel portaglio della donna. La casa era in vendita e all'interno non ci sarebbero oggetti di valore che potevano fare gola ad eventuali ladri.
Ieri i carabinieri del nucleo investigativo hanno effettuato i rilievi per cercare qualche traccia, il segno di un'auto nel cortile, quelli della forzatura della serratura. Hanno anche chiesto di acquisire le immagini delle viodeocamere di sorveglianza della zona per trovare qualche indizio utile alle immagini, un dettaglio, un'ombra di un passaggio in quella frazione isolata. 
Hanno ascoltato a lungo il figlio, cercando di ricostruire le ultime ore di vita della madre. E con lui i vicini e i conoscenti. 
Al momento nessuno è indagato, né per omicidio, né per altro delitto. Tutte le ipotesi restano aperte.

8/02/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!