Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Provincia

Fatture false e bancarotte, la "guerra”quotidiana della Finanza

In occasione del 240° anniversario del corpo della Guardia di Finanza il comandante traccia un bilancio dei primi cinque mesi d'attività: il lieve calo le irregolarità sull'emissione scontrini. Scoperti 30 evasori totali e 29 milioni di euro sottratti al fisco
PROVINCIA – Nasceva 240 anni fa la Guardia di Finanza, proprio in Piemonte. Per ricordarlo si è tenuta una breve cerimonia interna durante la quale il comandante provinciale, Colonnello Antonio Borgia (nella foto), ha dato lettura del messaggio del Capo dello Stato e dell'ordine del giorno del comandante generale Saverio Capolupo. E' stata anche l'occasione di un bilancio dei primi cinque mesi di attività, da inizio anno. Un'azione a 360° quella delle Fiamme Gialle in tutta la provincia, in costante aumento “dato il momento storico”. La crisi economica spinge, infatti, “ad evadere dove si crede di poterlo fare”, ammette il comandante Borgia. Sono in crescita soprattutto i fallimenti e la bancarotte fraudolente: “tentativi, a volte, di distogliere fondi per sfuggire ai creditori”. Si affaccia anche in provincia il fenomeno delle false residenze nei paradisi fiscali: “reati difficile da perseguire e provare, poiché implica una serie di accurati controlli, ad esempio, sugli spostamenti dei soggetti”.
Da gennaio fino al 31 maggio 2014, sono già 29 i milioni di euro nascosti al fisco e segnalati per il recupero a tassazione all’Agenzia delle Entrate ai fini dell’imposizione diretta mentre ammontano ad oltre 5 milioni di euro le segnalazioni ai fini dell’Iva. Anche questo è un reato “figlio dei tempi”, poiché “molti imprenditori adducono come motivazione dell'evasione una scelta tra il pagare le imposte o i dipendenti”.
Le persone denunciate per reati tributari sono 25, molte delle quali per frode fiscale mediante l’emissione e l’utilizzo di fatture per operazioni inesistenti. A garanzia del credito erariale, nei confronti delle stesse, sono state avviate le procedure per ottenere il sequestro dei beni, per oltre 2 milioni e 100 mila euro, in funzione della confisca obbligatoria dei valori corrispondenti alle imposte evase.
Trenta sono gli evasori totali scoperti, sia persone fisiche che imprese, che hanno consentito di portare alla luce redditi evasi per circa 15 milioni di euro.

Proseguono i controlli presso gli esercizi commerciali. Da gennaio ne sono stati effettuati 2.516, più di 16 al giorno, eseguiti in tutto il territorio provinciale riscontrando irregolarità nel 18% dei casi, in lieve calo rispetto agli anni passati.

Massima attenzione in un settore specifico, quello dell'oro, che ha interessato soprattutto la compagnia di Valenza la quale ha effettuato numerosi sequestri di oro, sia legato che puro, per un peso complessivo di oltre 21 chilogrammi, perchè mancante del previsto marchio identificativo.

Nel contrasto all’abusivismo, alla contraffazione ed al lavoro nero, tutti fenomeni che incidono gravemente le regole della concorrenza e l’attività degli onesti operatori, l’attività svolta ha portato al complessivo sequestro di oltre 133.000 prodotti contraffatti o pericolosi (giocattoli, componenti elettrici, cosmetici, capi di abbigliamento) nonché alla scoperta di 66 lavoratori irregolari, di cui 34 “in nero”, per i quali sono stati verbalizzati 10 datori di lavoro. "Quella del lavoro nero è una brutta pratica diffusa soprattutto nel mondo della ristorazione, dell'agricoltura, dell'edilizia"

In particolare, la Compagnia di Novi Ligure ha individuato un’associazione sportiva dilettantistica che, non avendo i requisiti previsti per gli enti senza scopo di lucro, aveva assunto fittiziamente tale veste giuridica per evitare il pagamento delle imposte ed usufruire di regimi di tassazione agevolata. L’attività ispettiva ha consentito di giungere al disconoscimento dello status di Onlus e, oltre alla constatazione di una base imponibile evasa di circa 300.000 € ed un’Iva non versata per oltre 150.000 €., alla scoperta di ben 31 contratti irregolari e 6 assunzioni in nero di personale che aveva lavorato nella palestra (personal trainer, istruttori di sala, addetti alla reception ed al servizio bar).
“Sempre maggiore è la collaborazione – prosegue poi il comandante nell'illustrare il bilancio – con la Corte dei Conti su illeciti nell'ambito della pubblica amministrazione.
Nello stesso settore operativo, altre attività investigative hanno portato alla scoperta di 8 “falsi poveri” che, attestando falsamente un basso tenore di vita, hanno indebitamente beneficiato di prestazioni sociali agevolate. Accertate, inoltre, molte indebite fruizioni dell’esenzione dal pagamento del ticket sanitario.
Per prevenire il fenomeno del riciclaggio connesso all’utilizzo del sistema bancario e finanziario, sono stati approfonditi, grazie alle segnalazioni pervenute dall’Unità di Informazione Finanziaria della Banca d’Italia tramite il Nucleo Speciale di Polizia Valutaria del Corpo, oltre 60 controlli nei confronti di altrettante persone che hanno eseguito operazioni finanziarie sospette. Diverse sono state le situazioni in cui sono stati individuati fenomeni illeciti, in particolare casi di evasione fiscale.

Sul fronte del controllo economico del territorio, sono state impiegate 604 pattuglie per il Servizio 117, oltre a quelle quotidianamente impegnate nell’espletamento delle priorità istituzionali di tutela erariale.
25/06/2014

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centauri 2018: primo gruppo
Centauri 2018: primo gruppo
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Mense: presidio sotto palazzo Rosso di lavoratori e sindacati
Mense: presidio sotto palazzo Rosso di lavoratori e sindacati
Inaugurato il progetto Lara: gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale
Inaugurato il progetto Lara: gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani
Inaugurato il nuovo Centro Giovani ai Giardini Pittaluga
Inaugurato il nuovo Centro Giovani ai Giardini Pittaluga
Operazione Black and White dei Carabinieri contro il capolarato
Operazione Black and White dei Carabinieri contro il capolarato
Festival prevenzione e innovazione in oncologia ad Alessandria
Festival prevenzione e innovazione in oncologia ad Alessandria
La visita di Brumotti all'ospedale infantile Cesare Arrigo
La visita di Brumotti all'ospedale infantile Cesare Arrigo
Lo spettacolo in carcere, ispirato a 900 di Baricco
Lo spettacolo in carcere, ispirato a 900 di Baricco