Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Oggi i funerali del giovane Mattia Repetti

Saranno celebrati oggi, giovedì 29 agosto, le esequie del ventenne di Basaluzzo che ha perso la vita in un incidente stradale alle porte di Novi. Il magistrato ha dato il nulla osta senza disporre l'autopsia. Forse l'asfalto reso viscido dalla pioggia o una distrazione fatale tra le cause del sinistro
NOVI LIGURE – Saranno celebrati oggi, giovedì 29 agosto, alle ore 14.30, i funerali di Mattia Repetti, il ventenne di Basaluzzo che lunedì notte ha perso la vita in un incidente stradale. Le esequie si terranno alla chiesa di San Nicolò, in via Girardengo, a Novi. Il magistrato, ieri, ha dato il nulla osta per i funerali, senza ordinare l'autopsia sul corpo del ragazzo.
 
L'asfalto reso scivoloso dall'umidità e una “falsa” curva affrontata forse in modo errato, o magari un attimo di distrazione fatale, sembrerebbero essere la causa dell'incidente avvenuto verso le 11 di sera di lunedì 26 agosto, lungo la strada che da Novi porta a Pasturana. Mattia, residente con la madre Manuela a Basaluzzo, viaggiava a bordo della sua Fiat Panda. Poche centinaia di metri dopo l'incrocio con viale Romita, ha perso il controllo del mezzo, uscendo di strada e andandosi a schiantare contro il muretto di una villa. Il corpo del ragazzo, a causa dell'impatto, è stato sbalzato fuori dall'auto. Nonostante i soccorsi siano stati tempestivi, per Mattia non c'è stato più nulla da fare e il suo cuore ha cessato di battere subito dopo l'arrivo all'ospedale San Giacomo.

La notizia della sua morte del giovane si è sparsa in poco tempo tra il gruppo di amici che frequentava. Studente dell'Istituto tecnico Ciampini di Novi, quest'anno avrebbe frequentato la classe quinta, per conseguire il diploma. Aveva la passione del calcio e aveva giocato anche nei Giovanissimi dell'Ovada. Nel luogo dell'incidente i coetanei hanno lasciato messaggi di addio, fiori e testimonianze di affetto. Solo poche settimane fa, il 13 agosto, Mattew, come lo chiamavano gli amici con i quali condivideva le serate e i pomeriggi al centro sportivo, aveva compiuto 20 anni. Sulla sua pagina del social network Facebook sono numerosi i messaggi di saluto e le fotografie che lo ritraggono sorridente in momenti di festa. Tutti lo ricordano come un ragazzo solare e socievole, pieno di vita, come è giusto che sia per un giovane di quell'età. Uno degli ultimi post lasciati dal ragazzo è una foto di una scritta su un muro: "Saremo tutti uguali solo quando andrà via la luce".

 
29/08/2013

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centauri 2018: primo gruppo
Centauri 2018: primo gruppo
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Mense: presidio sotto palazzo Rosso di lavoratori e sindacati
Mense: presidio sotto palazzo Rosso di lavoratori e sindacati
Inaugurato il progetto Lara: gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale
Inaugurato il progetto Lara: gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani
Inaugurato il nuovo Centro Giovani ai Giardini Pittaluga
Inaugurato il nuovo Centro Giovani ai Giardini Pittaluga
Operazione Black and White dei Carabinieri contro il capolarato
Operazione Black and White dei Carabinieri contro il capolarato
Festival prevenzione e innovazione in oncologia ad Alessandria
Festival prevenzione e innovazione in oncologia ad Alessandria
La visita di Brumotti all'ospedale infantile Cesare Arrigo
La visita di Brumotti all'ospedale infantile Cesare Arrigo
Lo spettacolo in carcere, ispirato a 900 di Baricco
Lo spettacolo in carcere, ispirato a 900 di Baricco