Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Parodi Ligure

San Remigio, nell'antica abbazia fanno tappa la musica e il vino

Doppio appuntamento a Parodi Ligure per l'Attraverso Festival: prima si discute della viticoltura nel basso Piemonte, poi si passa alla musica con il concerto di Filippo Gambetta. Coinvolta anche Ovada: all'enoteca incontro con Gigi Garanzini e Gianni Mura
PARODI LIGURE – Doppio appuntamento a Parodi Ligure per “Attraverso Festival – Uomini e storie delle terre di mezzo”, la rassegna diffusa che tra concerti, teatro, cibo e vino ha attraversato il Monferrato come un vero e proprio percorso di spettacoli nei territori del basso Piemonte.

Sabato 2 settembre, l’abbazia di San Remigio ospiterà alle 16.00 il convegno “La vite in Oltregiogo”, un incontro sulla vitivinicultura dei territori del sud del Piemonte. Interverranno Renato Marmori (docente all’Università di Brescia), Giancarlo Subbrero (storico e sindaco di Rocca Grimalda) e Davide Ferrarese (agronomo).
Seguirà la presentazione della ricerca sul biotipo locale di Dolcetto chiamato “Nibiò” con degustazione a cura dei produttori dell’associazione Terre del Nibiò.

Il giorno seguente, domenica 3 settembre, sempre all’abbazia di San Remigio, “Vendemmia jazz”: si parte con un laboratorio di musica popolare e improvvisazione tenuto da Filippo Gambetta con i ragazzi del conservatorio Vivaldi di Alessandria (a porte chiuse). Alle 20.00 aperitivo a cura della pro loco di Parodi Ligure e alle 21.00 il concerto d’esito tenuto da Gambetta con gli studenti del conservatorio alessandrino.
Filippo Gambetta [nella foto], figlio d’arte del chitarrista flatpicking Beppe, è polistrumentista, particolarmente votato all’organetto diatonico e agli strumenti a pizzico. Suona musica popolare, nella quale è una eccellenza italiana, e musiche etniche. I partecipanti al seminario saranno Cecilia De Lazzaro, Pietro Ariotti, Guglielmo Diana e Alessio Zanovello.

Durante entrambe le giornate sarà anche visitabile la mostra d’arte contemporanea intitolata “Opposte Similitudini” con opere di Valdi Spagnulo e Attilio Tono, a cura di Matteo Galbiati e Kevin McManus. L’esposizione è promossa dal Movimento di Resilienza Italiana ed è organizzata con il patrocinio del Comune di Parodi Ligure, in collaborazione con la galleria Castel Negrino Arte di Aicurzio.

Ancora nell’ambito di Attraverso Festival, domenica alle 18.30 l’enoteca regionale di Ovada ospiterà l'incontro “Canzoni e palloni” di Gigi Garanzini e Gianni Mura con le provocazioni di Antonio Silva. Colleghi ma soprattutto amici da più di quarant’anni, Gigi Garanzini e Gianni Mura hanno pubblicato quest’anno due libri sul filo sottile e affascinante della memoria. Rispettivamente "Il minuto di silenzio" e "Confesso che ho stonato". E se il primo dei due autori si è mosso sul suo campo, ricostruendo le vite dei grandi del calcio di ogni epoca, il secondo ha aperto invece a un’altra delle sue grandi passioni, la musica d’autore.
1/09/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
La Notte dei Ricercatori 2018
La Notte dei Ricercatori 2018
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Operazione Borderline
Operazione Borderline
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre
Ponti Alessandrini: per non piangere domani su ciò che andava fatto ieri
Ponti Alessandrini: per non piangere domani su ciò che andava fatto ieri