Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Torre di Carta: Cazzullo sfida lo smartphone, Caprarica racconta Diana

Il programma della Torre di Carta, la fiera mercato del libro e dell'editoria, prosegue a Novi Ligure con due appuntamenti con altrettanti giornalisti italiani: prima Aldo Cazzullo presenterà "Metti via quel cellulare" e poi sarà la volta di Antonio Caprarica con "L'ultima estate di Diana"
NOVI LIGURE – Il programma della Torre di Carta, la fiera mercato del libro e dell’editoria, prosegue a Novi Ligure con due interessanti appuntamenti entrambi in biblioteca: venerdì 13 ottobre alle 21.15 Aldo Cazzullo presenterà “Metti via quel cellulare. Un padre. Due figli. Una rivoluzione” (Mondadori editore) e venerdì 20 ottobre alle 21.00 Antonio Caprarica presenterà “L’ultima estate di Diana” (Sperling & Kupfer Editori).

Aldo Cazzullo è inviato e editorialista del Corriere della Sera, dove cura la pagina delle lettere. Ha scritto più di dieci saggi sulla storia e l’identità italiana. Il penultimo, “Possa il mio sangue servire. Uomini e donne della Resistenza”, è dedicato al figlio Francesco. L’ultimo, “Le donne erediteranno la terra”, è dedicato alla figlia Rossana. Con questo libro Aldo Cazzullo si rivolge ai due figli e a tutti i ragazzi: li invita a non confondere la vita virtuale con quella reale, a non rinunciare ai rapporti umani, agli amici, alla lettura, allo studio, alla conversazione vera e non virtuale o in chat.

I figli rispondono con le loro motivazioni e ne nasce un dialogo serrato sui rischi e sulle opportunità del nostro tempo: la cattiveria online, gli youtuber e l’elogio dell’ignoranza, i cyberbulli, gli idoli del web, l’educazione sentimentale affidata ai siti porno, la distruzione dei posti di lavoro e della cultura tradizionale, i nuovi politici da Trump a Grillo. Ma anche le possibilità dei social, i nonni che imparano a usare le chat per parlare coi nipoti, la rivolta contro le dittature, la nascita di una gioventù globale unita dalla rete.

“L’ultima estate di Diana”, il libro del noto corrispondente Rai da Londra Antonio Caprarica che sarà a Novi venerdì 20 ottobre, prende il via dal 28 agosto 1996, giorno in cui il divorzio reale venne ufficializzato e che segna per la Principessa del Galles l’inizio di una nuova vita. Il racconto di Antonio Caprarica prende le mosse da qui, con l’intento di restituire Diana alla sua storia: quella autentica, privata, che la frenesia dei media ha sepolto sotto improbabili rivelazioni, teorie complottistiche e gossip. Caprarica tratteggia una donna sempre in bilico fra ingenuità e astuzia, generosità e attaccamento ai privilegi, che ha lasciato un segno evidente nella storia di una nazione.
11/10/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centauri 2018: primo gruppo
Centauri 2018: primo gruppo
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Mense: presidio sotto palazzo Rosso di lavoratori e sindacati
Mense: presidio sotto palazzo Rosso di lavoratori e sindacati
Inaugurato il progetto Lara: gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale
Inaugurato il progetto Lara: gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani
Inaugurato il nuovo Centro Giovani ai Giardini Pittaluga
Inaugurato il nuovo Centro Giovani ai Giardini Pittaluga
Operazione Black and White dei Carabinieri contro il capolarato
Operazione Black and White dei Carabinieri contro il capolarato
Festival prevenzione e innovazione in oncologia ad Alessandria
Festival prevenzione e innovazione in oncologia ad Alessandria
La visita di Brumotti all'ospedale infantile Cesare Arrigo
La visita di Brumotti all'ospedale infantile Cesare Arrigo
Lo spettacolo in carcere, ispirato a 900 di Baricco
Lo spettacolo in carcere, ispirato a 900 di Baricco