Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Ovada

Agenzia delle Entrate: ''tagli'' allo sportello di via Torino

Resterà aperta solo due giorni alla settimana lo sportello ovadese dell'Agenzia delle Entrate. Protestano i sindaci del territorio. Lantero: "Tutto questo è inaccettabile"

OVADA - La consapevolezza, lungo i corridoi di Palazzo Delfino, è di aver fatto tutto il possibile. "Durante l'incontro che, insieme ad altri sindaci del territorio (Mauro Beretta del Comune di Cremolino e Andrea Barisone di Molare), abbiamo avuto con alcuni massimi dirigenti dell'Agenzia delle Entrate - dice il sindaco di Ovada, Paolo Lantero - ho offerto (gratuitamente) la disponibilità di ulteriori spazi nel Palazzo Comunale per consentire il trasferimento ad Ovada di un intero gruppo di lavoro". Ed invece il Centro di Acqui Terme, da cui dipende anche lo sportello di Ovada, resterà nella città termale, mentre nei locali di via Torino - sede dell'ufficio ovadese - sono previsti ulteriori tagli all'orario di apertura.

Il rinnovo della convenzione, in scadenza a fine mese, tra il Comune e l'Agenzia delle Entrate porta alla salvaguardia del servizio fino al prossimo 31 dicembre ma, a partire dal 1° luglio, le porte della filiale posta al piano terra del Municipio resteranno aperte solo al lunedì e al mercoledì, dalle ore 9.00 alle 13.00. Un duro colpo per la città, che mette a disposizione il locale a titolo gratuito con l’obiettivo di fornire continuità di assistenza ai cittadini sui servizi fiscali offerti dall’Agenzia. "Tutto questo è inaccettabile – prosegue Lantero –. Ringraziamo per lo sforzo la direzione regionale e provinciale dell’Agenzia delle Entrate, che dopo un lavoro da parte nostra durato mesi hanno accettato di tenere aperto lo sportello, quando c’era il rischio che venisse chiuso. Ma quanto ottenuto non è sufficiente e resteremo a guardare. Vogliamo la piena operatività del servizio e per questo ci rivolgeremo alla Regione: lo Stato non può continuare a ritirarsi dai territori periferici. A Torino non possono mettere in discussione il ruolo di Ovada come centro zona». 

28/06/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Operazione Borderline
Operazione Borderline
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre
Ponti Alessandrini: per non piangere domani su ciò che andava fatto ieri
Ponti Alessandrini: per non piangere domani su ciò che andava fatto ieri
Ponte Tiziano: la crepa sul terrapieno
Ponte Tiziano: la crepa sul terrapieno
Teatro Comunale e Caffè Marini, cresce il degrado
Teatro Comunale e Caffè Marini, cresce il degrado
L'ex mercato coperto di via San Lorenzo tenta la rinascita
L'ex mercato coperto di via San Lorenzo tenta la rinascita
Il crollo del viadotto Morandi a Genova
Il crollo del viadotto Morandi a Genova