Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Amag a confronto con Città Futura

Incontro nella sala della Biblioteca Civica fra l'associazione e il gruppo industriale rappresentato dall'amministratore delegato Mauro Bressan
ALESSANDRIA – Una quindicina di persone nella sala Bobbio della Biblioteca civica di Alessandria per l'incontro con i vertici del gruppo Amag, presente però solo l'amministratore delegato Mauro Bressan, perché il presidente Stefano De Capitani ha comunicato l'assenza a causa di un altro impegno, organizzato dall'associazione Città Futura. Ad aprire i lavori, Renzo Penna, presidente dell'associazione, che dopo avere tracciato la storia, peraltro nota, dell'Amag guidata da Lorenzo Repetto durante la gestione comunale di Piercarlo Fabbio e di quella attuale sotto l'amministrazione uscente di Rita Rossa, ha lasciato la parola a Bressan. Dopo avere esordito precisando che "quella del gruppo è una normale attività industriale" ha ripercorso dati e sintesi economiche già presentate più volte in passato. Dal recupero delle bollette per l'acqua non pagate da condomini e privati agli investimenti per l'ampliamento della rete fognaria e del depuratore fino al project financing per il teleriscaldamento, l'amministratore delegato del gruppo alessandrino non ha aggiunto elementi di novità a un quadro aziende già noto.

Sono state solo due le puntualizzazioni, proprio su gas e acqua. In vista della liberalizzazione del mercato del gas prevista nel 2018, ora l'Amag "è pronta grazie anche alla partnership con Egea con un numero per chiarire la dimensione dell'operazione: ogni anno acquistiamo circa novanta milioni di metri cubi di gas, mentre il nostro partner si attesta su un miliardo di metri cubi. Il project financig sul teleriscaldamento rende più robusta la nostra società, senza dimenticare l'altro dato economico rappresentato dal valore di Anag Reti Gas con una rete di distribuzione che vale dai 40 ai quasi 44 milioni di euro". L'altra scadenza è quella del 2022, quando ci dovrà essere un solo gestore delle reto idriche. Scadenza più lunga, ma non per questo il gruppo deve ritardare il processo di rafforzamento che passa anche attraverso investimenti e risorse da reperire con finanziamenti (circa venticinque milioni) per i quali si rivolgerà al gruppo Banco popolare, Bnl e IntesaSanpaolo. Capitolo a parte per i trasporti. "Ci è andata bene" commenta Bressan. Con la nuova Amag Mobilità per l'85 per cento di proprietà, privata, della Line di Pavia il servizio sarà assicurato e vedrà una presenza del 'pubblico' ancora assicurata anche se solo in modo limitato alle operazioni straordinarie e di budget. Ma certamente la parte pubblica non si metterà di traverso nelle decisioni rispetto alle risorse (non le aveva per salvare la fallita Atm e non le ha per iniettare soldi nella nuova società di trasporto), mentre la ordinaria amministrazione è gestita a maggioranza dal socio privato. 
13/05/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani