Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Aral: sbloccati gli stipendi. Nessuna offerta per "l'affitto" del ramo d'azienda. E ora?

Durante il presidio nella mattinata di lunedì sotto la Prefettura ai lavoratori di Aral è stato direttamente l'assessore Borasio a comunicare lo "sblocco" degli stipendi grazie a risorse liberate al Comune. Intanto alle 12 si chiudeva anche la gara per l'affitto: nessuna proposta è stata concretizzata. Ora si procederà quindi verso il "piano B" coinvolgendo sia le ditte creditrici che Amag? Settimana decisiva....
 ALESSANDRIA - I dipendenti di Aral, che già avevano “rischiato” per lo stipendio di maggio, questa volta sono “scesi in piazza” con lo sciopero della giornata di ieri, lunedì 9 luglio, e il presidio sotto il palazzo della Prefettura. Ma a ribaltare (in senso positivo però) la situazione è arrivato l'assessore Paolo Borasio che ha comunicato direttamente ai lavoratori lo “sblocco” degli stipendi di giugno e delle quattordicesime. La Solero Scarl, così come i comuni di Solero e Quargnento tra i principali creditori hanno sbloccato i pignoramenti sul Comune di Alessandria, liberando quindi risorse che Palazzo Rosso ha destinato ai lavoratori dell'azienda in crisi. 800 mila euro quindi che serviranno non solo ad onorare gli stipendi, ma anche a dare gli strumenti ai dipendenti per andare avanti nel lavoro quotidiano: avere cioè a disposizione anche solo il denaro per la benzina dei mezzi che si utilizzano.

Un punto di approdo, almeno per chi ha continuato a lavorare in questi mesi in situazioni disastrose e con una azienda che sta ancora cercando di essere salvata dall'abisso. Meno soddisfatti per la "gestione" della crisi le organizzazioni sindacali che nell'incontro con il Prefetto Romilda Tafuri hanno ribadito la "mancanza di comunicazione" da parte dell'amministrazione comunale. L'obiettivo dell'incontro con il Prefetto è stato proprio quello di "fare in modo che il Comune ci chiami per fare insieme il percorso che si sta delineando" come hanno confermato i sindacati. "Altrimenti c'è l'impegno di aprire un tavolo in Prefettura per la gestione della vicenda". 

Quello che è certo è che la crisi di Aral non sarà superata passando dalla strada che si era ipotizzata con l'apertura della gara per l'affitto di ramo d'azienda: nessuna delle ditte che aveva presentato l'iniziale manifestazione di interesse ha poi concretizzato una proposta formale. Zero offerte.

L'assessore Borasio insieme ai tecnici di Aral ha rivolto quindi lo sgurado al“piano B” che nel frattempo, in queste settimane di incontri a catena, si è venuto a delineare. E che prevede un coinvolgimento delle ditte creditrici (Koster, Solero Scarl e Euroimpresa) che rinunciano ai 4 milioni di credito e anzi mettono la materia prima per la costruzione delle due nuove vasche delle discarica di Solero (la Solero Scarl che ha vinto l'appalto): i soldi. E un coinvolgimento ancora in corso di valutazione di Amag Ambiente, diverso ovviamente da quello che era stato ipotizzato con l'offerta di affitto di ramo d'azienda. Un nuovo percorso, che dovrà tornare all'attenzione del Consiglio comunale essendo fallita la prima strada della gara per l'affitto.

Un piano B che non ha più molto tempo davanti, vista la necessità di prenotarsi per il concordato....sulla strada di quello in continuità. E forse questa volta sarà davvero la settimana decisiva con un iter per salvare l'azienda che è quasi definito.
10/07/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Operazione Borderline
Operazione Borderline