Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Gara mense: il “vincitore” entro fine luglio. 170 mila euro in copertura ad Aristor per i mesi del 2018

E' una variazione di bilancio ad informare sulle risorse che arrivano dalla Regione Piemonte e che Palazzo Rosso ha destinato alla copertura del servizio di refezione scolastica per i mesi da gennaio ad agosto 2018 ancora in affidamento ad Aristor. Intanto prosegue il lavoro della commissione di valutazione delle due proposte presentate: “entro fine luglio probabile aggiudicazione con graduatoria finale tra offerta tecnica ed economica”
 ALESSANDRIA - E' una variazione al bilancio di previsione 2018-2020 ad aver dato informazioni “fresche” per sapere a che punto è il lavoro di valutazione della commissione esaminatrice delle due proposte arrivate per la gara sulla refezione scolastica delle scuole comunali a partire dal prossimo 1 settembre. “Si è ancora nella fase della valutazione delle due offerta tecnica – ha spiegato la Responsabile del Procedimento, la dottoressa Bocchio – Ed entro il 10 luglio la commissione mi dovrebbe consegnare il punteggio su questa parte (che ha un valore nella valutazione complessiva del 75%)”. Solo in un secondo momento, in seduta pubblica, sarà la volta della offerta economica (che vale il 25%): “solo a quel punto sarà possibile fare la graduatoria con i diversi punteggi e aggiudicare il servizio ad una delle due offerenti. Probabilmente entro la fine del mese di luglio”.
Un servizio che ha come base d'asta il valore di 1 milione 760 mila euro all'anno.

E che tale resterà per ora, visto che le risorse che arrivano dalla Regione Piemonte e che sono oggetto di questa variazione sul bilancio 2018-2020 di 170 mila euro saranno utilizzati per garantire la copertura per fine rapporto con Aristor che ha l'affidamento del servizio ancora fino ad agosto. “Riguarda cioè – ha spiegato la dirigente – il periodo gennaio/agosto 2018, i primi mesi dell'anno che sono stati ancora sotto il servizio di Aristor. Sulla base quindi dei costi attuali del pasto nelle mense scolastiche è stato individuato il fabbisogno per la copertura delle spese di questi otto mesi”.

E questi non sono gli unici soldi che arrivano dalla Regione: altri 61 mila saranno dirottati sul capitolo che riguarda la “gestione degli asili nido”. Mentre altri 83 mila euro sono contributi statali di fine 2017 che vengono riversati sul 2018 (andando ad incidere sul bilancio consuntivo perché vanno in conto capitale) per la “messa in sicurezza” (tra cui anche aggiornamento piano antincendio) di due asili comunali: il Trucco e l'Arcobaleno.
1/07/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Alecomics 2018: i vostri scatti!
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre
Ponti Alessandrini: per non piangere domani su ciò che andava fatto ieri
Ponti Alessandrini: per non piangere domani su ciò che andava fatto ieri
Ponte Tiziano: la crepa sul terrapieno
Ponte Tiziano: la crepa sul terrapieno
Teatro Comunale e Caffè Marini, cresce il degrado
Teatro Comunale e Caffè Marini, cresce il degrado
L'ex mercato coperto di via San Lorenzo tenta la rinascita
L'ex mercato coperto di via San Lorenzo tenta la rinascita
Il crollo del viadotto Morandi a Genova
Il crollo del viadotto Morandi a Genova
Ponte Morandi: le drammatiche immagini dopo il crollo
Ponte Morandi: le drammatiche immagini dopo il crollo