Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Finanziamenti europei

Progetti europei contro il razzismo e la xenofobia. Fondi a disposizione

Combattere razzismo, xenofobia, l'omofobia e altre forme di intolleranza. Il programma Giustizia dell’Unione Europea finanzia progetti volti allo scambio di best practices tra i Paesi membri e alla creazione di nuovi approcci volti alla riduzione dei crimini riconducibili alla xenofobia e all’intolleranza
FINANZIAMENTI EUROPEI - Il bando mira a cofinanziare progetti transnazionali che siano in linea con l'obiettivo specifico del programma Diritti, Uguaglianza e Cittadinanza nel prevenire e combattere il razzismo, la xenofobia, l'omofobia e altre forme di intolleranza Il bando si articola su due linee di intervento: Best e Hate
 
 

Beneficiari: Qualsiasi soggetto giuridico, università o centro di ricerca stabilito nei 28 paesi UE (tranne Regno Unito e Danimarca, ma controllare ogni singolo bando), paesi EFTA/SEE (Norvegia, Islanda e Liechtenstein); paesi candidati; paesi ICPC (International Cooperation Partner Countries); Organizzazioni internazionali anche di paesi terzi non ICPC; soggetti giuridici sprovvisti di personalità giuridica, con responsabilità contrattuale e finanziaria. ONG (Organizzazioni Non Governative). Verificare il bando singolo per eccezioni.

 
Programma: GIUSTIZIA
Contributo a fondo perduto: massimo 80% dei costi totali eleggibili
Scadenza bando: 12/11/2014

Link: CLICCA QUI
Titolo bando: progetti volti a prevenire e combattere il razzismo, la xenofobia, l'omofobia e altre forme di intolleranza (JUST/2014/RRAC/AG)

Budget disponibile: 5.350.000,00 € per le due priorità
 

Azioni finanziabili linea di intervento “Best”

Migliori pratiche per prevenire e combattere il razzismo, la xenofobia, l'omofobia e altre forme d’intolleranza (BEST): le proposte presentate nell'ambito di questa priorità dovrebbero concentrarsi, in particolare, sullo scambio delle migliori pratiche per prevenire e combattere il razzismo, la xenofobia e l'omofobia e altre forme di intolleranza, ma non limitandosi alla lotta ai crimini ispirati dall'odio e dall'incitamento all'odio. Esse potrebbero riguardare ad esempio l'uso del diritto penale come risposta a questi fenomeni, così come altri strumenti (ad esempio, codici etici, community-building, sensibilizzazione).

 
Tipologie di azioni

Attività di apprendimento reciproco e di cooperazione, in particolare, progetti finalizzati alla condivisione delle migliori pratiche volte ad aumentare una prevenzione efficiente e risposte efficaci a crimini razzisti, xenofobi e omofobi, sia tramite il diritto penale che con altri mezzi.

Le attività dovrebbero consistere, per esempio, nella produzione di un manuale di alta qualità che riassuma le migliori pratiche e che potrebbe essere diffuso a tutte le parti interessate e/o la raccolta di attività formative basate su modelli già sperimentati. Un'ampia diffusione dei risultati e raccomandazioni concrete per le parti interessate in tutti i paesi partecipanti dovrebbero essere previsti nelle proposte.

 

Azioni finanziabili linea di intervento “Hate”

Monitoraggio e denuncia dei crimini ispirati dall'odio (hate in inglese) e dei discorsi di odio on-line (HATE): i progetti devono contribuire allo sviluppo di efficienti meccanismi di monitoraggio e di denuncia di crimini razzisti, xenofobi, omofobi e ispirati dall'odio nonché sui discorsi di odio on line, per migliorare i meccanismi di monitoraggio/denuncia già esistenti.

Tipologie di azioni

·      Monitoraggio e raccolta di dati circa l'esistenza di siti web xenofobi, omofobi razzisti nei paesi partecipanti;

·      Condivisione delle migliori pratiche, tra i paesi partecipanti, su meccanismi di comunicazione/denuncia di successo tra cui quelli che si basano sulla denuncia di terzi anonima o on-line.

·      Sviluppo di meccanismi di denuncia efficaci a disposizione delle vittime di crimini d'odio e/o creazione di reti di denuncia (speciale attenzione deve essere posta alla sostenibilità di tali meccanismi al di là della durata del progetto);

Le proposte dovrebbero includere un'ampia diffusione dei risultati alle parti interessate in tutti i paesi partecipanti e al pubblico più vasto, con l'obiettivo di incoraggiare le vittime o i testimoni di episodi razzisti o xenofobi a denunciare.
LAMORO scarl
Via Leopardi, 4 – 14100 Asti
0141.532516
info@lamoro.it


 
14/10/2014

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano