Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Ovada

I Boys 2004 premiati dal Comitato regionale della Federazione

Dopo aver vinto il campionato, i ragazzi allenati da mister Biagio Micale sono stati festeggiati e premiati dai vertici della Federazione di Torino, nel corso di una serata organizzata presso il Caffè Trieste.

OVADA - Resta viva la speranza di ripescaggio dei Boys 2004, festeggiati la settimana scorsa al “Caffè Trieste” di Ovada dai responsabili del Comitato Regionale della Federazione Gioco Calcio. Il degno epilogo di una stagione trionfale, che ha visto i giovani ovadesi brindare con i vertici del calcio piemontese, giunti appositamente da Torino per consegnare il Trofeo. La delegazione composta da Giorgio Baldin, Vice Presidente Regionale, Franco Gemme (consigliere) e dal delegato assembleare Filippo Fava si è complimentata con i protagonisti dell’impresa, realizzata grazie al lavoro dei dirigenti accompagnatori Fausto Cannonero, Giorgio Mazzarello, Luigi Cadario, Roberto Arecco, Renato Visentin, del responsabile Carmelo Barca, del referente di Gian Paolo Piana Massimo Coscia, senza dimenticare Franco Barbato che per l’intera stagione non ha fatto mancare il tè caldo e la merenda ai ragazzi.

Merita una menzione particolare anche Paolo Brenta, responsabile del settore giovanile, che – insieme allo staff tecnico – ha lavorato a stretto contatto con i giocatori Lorenzo Massone, Pietro Maranzana, Edoardo Allosio, Antonio Regini, Cesare Arecco, Stefano Sciutto, Matteo Visentin, Edoardo Barbato, Giovanni Gulli, Tommaso Campodonico, Filippo Cadario, Nicolò Mazzarello, Daniele Piccardo, Diego Colombo, Samuele Allosio, Jacopo Cannonero, Samuele Tagliotti. Salvo sorprese, che potrebbero arrivare nel mese di luglio – in caso di posti vacanti –, non saranno i 2004 a disputare i Regionali, ma i 2005 cioè la categoria inferiore che un altr’anno andrebbe a disputare il campionato Giovanissimi. «Un vero peccato – commenta mister Biagio Micale, fautore della cavalcata vincente dalla panchina – perché i nostri ragazzi sono penalizzati», mentre il Vice Presidente Baldini giustifica la scelta adottata dal Comitato in una visione più ampia. “Il successo – dice – è da intendersi come società, per cui anche i Boys avranno in futuro le loro soddisfazioni”. Intanto la società si è già mossa come si fosse nei regionali.  

13/06/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa