Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Vignole Borbera

Vignole, autopsia e perizia per fare luce sulle cause della tragedia

Il nulla osta del magistrato per i funerali di Luca e Mattia Baroni e Maria Angela Mele arriverà solo dopo l'esame autoptico sui corpi delle tre vittime. Sarà disposta anche una perizia tecnica sulla caldaia dell'abitazione di Vignole Borbera
VIGNOLE BORBERA – Saranno celebrati ad Arquata Scrivia i funerali di Luca e Mattia Baroni e di Maria Angela Mele, le tre vittime dell’intossicazione da monossido di carbonio avvenuta lunedì a Vignole Borbera. Per la data bisognerà però attendere il nulla osta del magistrato, che arriverà solo dopo l’esame autoptico sui corpi; sarà disposta anche una perizia tecnica sulla caldaia dell’abitazione. L’inchiesta dovrà fare luce su eventuali responsabilità nell’installazione o nella manutenzione dell’apparecchiatura. Si cerca la conferma ufficiale a quanto è apparso chiaro fin dai primi minuti: l’intossicazione da monossido di carbonio.

La morte di Luca Baroni e del figlio Mattia ha sconvolto la comunità di Vignole, dove i due abitavano in una casa di località Mulino, nei pressi del campo sportivo. Mattia, vent’anni a marzo, lo sport (e il calcio in particolare) ce l’aveva nel sangue. In passato aveva anche collaborato con l’associazione che gestiva il palazzetto dello sport. «Era un bravo calciatore, sempre attento soprattutto quando si ritrovava a giocare con ragazzi più piccoli di lui – racconta Cristiano Sias, all’epoca presidente dell’associazione sportiva – Era un giovane molto sensibile, dalla grande umanità, e la sua scomparsa è stata un brutto colpo per tutti i suoi amici». Ironia della sorte, l’anno scorso il “Baru” – come era soprannominato – aveva fatto parte della rappresentativa del paese nel torneo di calcio dedicato alla memoria di Marco Balostro, il 18enne di Vignole morto a maggio del 2016 in un incidente stradale.
Da poco Mattia aveva conseguito l’abilitazione alla guida del muletto e stava cercando lavoro.

Prima operaio, più di recente autotrasportatore, il 48enne Luca Baroni e la 44enne Maria Angela Mele stavano insieme da qualche tempo: entrambi arrivavano da un precedente matrimonio e stavano iniziando una nuova vita insieme. Luca Baroni aveva da qualche tempo intrecciato una relazione con Maria Angela Mele, 44 anni, di Gavi. Da Monica Bernardi, 45enne di Borghetto, dipendente della pizzeria Pietrino, Luca aveva avuto due figli (oltre a Mattia, Jessica di 18 anni). Anche Maria Angela aveva una figlia, di 10 anni, ora affidata al papà; la donna era titolare del negozio Acconciature Glamour, in via Voltaggio a Gavi.
10/01/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centauri 2018: primo gruppo
Centauri 2018: primo gruppo
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Mense: presidio sotto palazzo Rosso di lavoratori e sindacati
Mense: presidio sotto palazzo Rosso di lavoratori e sindacati
Inaugurato il progetto Lara: gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale
Inaugurato il progetto Lara: gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani
Inaugurato il nuovo Centro Giovani ai Giardini Pittaluga
Inaugurato il nuovo Centro Giovani ai Giardini Pittaluga
Operazione Black and White dei Carabinieri contro il capolarato
Operazione Black and White dei Carabinieri contro il capolarato
Festival prevenzione e innovazione in oncologia ad Alessandria
Festival prevenzione e innovazione in oncologia ad Alessandria
La visita di Brumotti all'ospedale infantile Cesare Arrigo
La visita di Brumotti all'ospedale infantile Cesare Arrigo
Lo spettacolo in carcere, ispirato a 900 di Baricco
Lo spettacolo in carcere, ispirato a 900 di Baricco