Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Il commercio? Ora riparte dai "piccoli"

Al posto dello storico pastificio Persano di corso Italia a Novi Ligure - chiuso qualche tempo fa - apre una nuova attività. Il merito va a due coniugi che hanno cominciato sei anni fa con una piccola bottega e ora danno lavoro ad altre tre persone
NOVI LIGURE – Il commercio? Riparte anche grazie a chi ci crede. Come Sabrina Bernardi e Gian Carlo Deiana, che sei anni fa hanno aperto una minuscola panetteria in corso Italia a Novi Ligure e oggi sono in procinto di inaugurare una nuova attività con caffetteria, pasticceria, panificio e gastronomia. Buon per loro, certo, ma anche per le tre persone assunte nel nuovo locale, a dimostrazione che – con la passione e con l’impegno – la possibilità di crescere, di lavorare (e di dare lavoro) c’è.
«Nell’agosto 2012 abbiamo aperto la “Bottega del pane” in corso Italia – raccontano Gian Carlo e Sabrina – Ora siamo pronti a “cambiare vestito” ed è merito dei clienti che in tutti questi anni ci hanno seguito quotidianamente».

Per i due coniugi si tratta di una sfida importante: la loro attività si trasferisce in quello per oltre mezzo secolo è stato un “tempio” della cucina novese, il pastificio di Emilio Persano, sempre in corso Italia. «La nostra attività sarà di genere diverso – dicono Sabrina e Gian Carlo – perché principalmente ci occuperemo di caffetteria, pasticceria, panificio e gastronomia. Visto però che con la chiusura del pastificio Persano è venuto a mancare un punto di riferimento importante, offriremo anche le principali produzioni di pasta fresca». Compresi i “mitici” corzetti novesi.

Il lavoro che aspetta Sabrina Bernardi e Gian Carlo Deiana non è semplice né poco. L’orario continuato dalle 6 del mattino alle 8 di sera (tranne la domenica, con apertura solo alla mattina) rende necessaria la presenza di tre collaboratori. «Per fare tutto, una grossa mano ce l’ha data la ditta Bombieri di Verona, in particolare Bernardo Bombieri e l’architetto Venturini, Eccelsio srl e lo staff, il geometra Di Maggio di Alessandria, 3B Project di Basso, Dm Idraulica di Moreno Marchesotti, Il Frigorista di Pasqua, la ditta Pavese, il colorificio Jolly di Novi e l’Ascom che ci ha seguito nelle pratiche». Anche perché il tempo vola: l’inaugurazione della nuova “Bottega del pane” è prevista per domani, martedì 13 marzo, alle 15.00.
12/03/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi