Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Arquata Scrivia

Emma e Theo: l'amore va in scena al teatro della Juta

Lo spettacolo "Riportami là dove mi sono perso" verrà messo in scena al teatro della Juta di Arquata Scrivia. Il collettivo teatrale Officine Gorilla di Alessandria rappresenterà un testo composto da Luca Zilovich; sul palco Michele Puleio e Maria Rita Lo Destro
ARQUATA SCRIVIA - Coloro che stanno vivendo una storia d'amore e pensano che andrà avanti per sempre; coloro che sono innamorati, ma hanno qualche dubbio sulla loro relazione; coloro che non hanno un rapporto amoroso e non sono interessati ad averne. È davvero rivolto a tutti lo spettacolo “Riportami là dove mi sono perso”, che il collettivo teatrale Officine Gorilla porterà in scena al teatro della Juta di Arquata Scrivia sabato 12 gennaio.

Una collaborazione, quella tra l'associazione Commedia Community e Officine Gorilla, che va sempre più definendosi e che passa dai corsi teatrali, proposti sul palco del teatro arquatese e del Civico di Gavi, a vere e proprie co-produzioni.

“Riportami là dove mi sono perso” si accoda alla produzione di testi e spettacoli originali che Officine Gorilla porta avanti dal 2016, diventando quasi il continuum del precedente Love Date, sebbene i due spettacoli non siano apparentemente legati tra loro. Testo e regia sono firmati dall'artista alessandrino Luca Zilovich.

Il fil rouge che tiene insieme i due testi è la forte componente “liquida” dei personaggi. Emma e Theo, protagonisti di “Riportami là dove mi sono perso”, sono i due soli personaggi della vicenda (gli attori Michele Puleio e Maria Rita Lo Destro). Vivono insieme, ma improvvisamente si ritrovano a fare i conti col tempo che passa. Vivono il dramma sottile di molti loro coetanei: il sentirsi in ritardo rispetto a sé stessi e rispetto al mondo che li circonda. La loro condizione non è neanche più precaria, ma stagnante, senza apparenti vie di fuga. Il carattere “liquido” dei personaggi si scontra con le restrizioni di una vita che li fa apparire sconfitti e trasforma l’amore e le relazioni in beni di consumo. La domanda, quindi, sorge spontanea: possiamo ancora permetterci di innamorarci?

Lo spettacolo inizia alle ore 21.00. Biglietti: intero 10 euro; ridotto 8 euro. Apertura biglietteria alle ore 20.00 al teatro della Juta di via Buozzi. Riduzioni per Unitre Arquata-Grondona, Unidue Serravalle, under 18, over 65, soci Botteghe di Arquata, iscritti corsi nuoto piscina Aquarium di Arquata. Prenotazioni telefoniche al numero 345 060 4219 o via mail teatrodellajuta@gmail.com. Stagione in collaborazione con Le Botteghe di Arquata e il Distretto del Novese.
8/01/2019
Lucia Camussi - l.camussi@ilnovese.info

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018