Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Serravalle Scrivia

Sabbione, con il "prosciutto di casa" ora si fa merenda anche all'Outlet

L'azienda di Sardigliano, nota in tutto il novese per il suo prosciutto cotto, presenta un nuovo prodotto e sbarca all'Outlet con un pop up store
SERRAVALLE SCRIVIA – Il prosciutto Sabbione sbarca all’Outlet. Dal 5 gennaio la ditta di Cuquello (Sardigliano) ha un proprio pop up store nel centro commerciale, grazie al quale sarà possibile degustare l’ultimo nato di casa Sabbione, il “Ventotto”, nome che è anche un omaggio alla data di nascita della macelleria. L’iniziativa è stata presentata da Gianluca Sabbione – dal 2000 alla guida dell’azienda di famiglia – e da Stefano Vaccaro, direttore dell’Outlet. «La scelta di ospitare un marchio come Sabbione si sposa con la volontà di fornire una vetrina alle realtà di eccellenza del nostro territorio», ha detto Vaccaro.

La storia di Sabbione inizia nel 1928, con l’apertura di una macelleria a conduzione familiare a Cuquello, una frazione di Sardigliano, in provincia di Alessandria. Dal 1970 i proprietari, Antonio e sua moglie Angela, decidono di introdurre nella produzione anche il prosciutto cotto su cui, a partire dagli Novanta, scelgono di concentrarsi in maniera esclusiva. Dal 2000 l’azienda passa nelle mani di Gianluca, farmacista di formazione, che continua a dirigerla nel pieno rispetto della tradizione, ma con competenze tecnico-scientifiche e attenzione per i processi produttivi moderni.

«Dirigere un’azienda come la nostra significa onorare i vincoli con la propria terra: la scelta di restare da novant’anni a Cuquello, di ritrovare nei nostri vicini di casa i consumatori primi del nostro prosciutto rappresenta per noi una fonte di profondo orgoglio – ha spiegato Gianluca Sabbione – La possibilità, poi, di essere apprezzati all’interno di contesti di ampio respiro come l’Outlet costituisce l’occasione per dimostrare che il Sabbione, oltre a essere “il prosciutto di casa”, è anche e soprattutto un prodotto di alta qualità».

Ma la qualità necessita di tempo: è solo nel 2018 che ha finalmente visto la luce il secondo prodotto di casa Sabbione (il primo è il “Classico”): il “Ventotto”. «Ottenuto a partire da cosce di suini nati, allevati e macellati in Italia, destinate alla produzione di prosciutto crudo, quindi all’insegna di una carne grassa e molto gustosa, il Ventotto si caratterizza per la presenza di spezie combinate ad arte», spiegano dall’azienda di Cuquello.
10/01/2019

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018