Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Intervistando la storia

Un Re sconfitto, prigioniero a Novi: Francesco I di Francia dopo la battaglia di Pavia (1525)

Francesco I re di Francia venne catturato durante la battaglia di Pavia (24 febbraio 1525), nella quale persero la vita pezzi da novanta dell’esercito francese come Monsieur de La Palice, Richard Poll Duca di Suffolk, Monsieur de La Tremoille, Galeazzo Sanseverino. Durante la prigionia passò da Novi, prima di iniziare il valico dell’Appennino per arrivare a Genova. Ecco il suo racconto, ovviamente in plurale maiestatis.
INTERVISTANDO LA STORIA -  Francesco I re di Francia venne catturato durante la battaglia di Pavia (24 febbraio 1525), nella quale persero la vita pezzi da novanta dell’esercito francese come Monsieur de La Palice, Richard Poll Duca di Suffolk, Monsieur de La Tremoille, Galeazzo Sanseverino. Durante la prigionia passò da Novi, prima di iniziare il valico dell’Appennino per arrivare a Genova. Ecco il suo racconto, ovviamente in plurale maiestatis.

Voi, un Re, catturato: ma come accadde?
E pensare che avevamo già vinto! Con una poderosa carica della nostra cavalleria avevamo disperso il nemico, tanto che dissi a Monsieur de Lescun: “Da oggi voglio che mi chiamiate Signore di Milano”. Ma era una trappola: la nostra cavalleria e noi rimanemmo intrappolati nel fango, il nostro esercito, privo di guida, si sbandò; chi fu preso prigioniero per avere un riscatto, chi ucciso. Appena catturato, chiedemmo e ottenemmo di scrivere a Madama la madre nostra una frase che divenne proverbiale: “Tutto è perduto, fuorché l’onor, e la vita che è salva”. Il nostro tentativo di riprenderci il ducato di Milano, che ci spettava per ragioni dinastiche (noi discendiamo da Valentina Visconti, figlia del duca Gian Galeazzo), fallì in un sol giorno.

Dove vi alloggiarono?
Nel castello di Pizzighettone. Lì, libertà a parte, non fummo affatto trattati male: potevamo addirittura ricevere visite, anche femminili… Le feste da ballo, quelle sì, ci sono mancate. Dopo alcune settimane, sotto abbondante scorta, partimmo.

Verso dove?
Genova. La cosa lì per lì ci piacque: se mi avessero imbarcato, la flotta del genovese Andrea Doria, che era al nostro servizio, avrebbe avuto buone possibilità di intercettare le navi spagnole, e liberarci.

Come siete arrivato a Novi?
Durante il viaggio verso Genova, accompagnati da Carlo di Lannoy, il 21 maggio ci siamo fermati a Novi a causa di una nostra indisposizione, dovuta ai disagi del viaggio: i miei “accompagnatori” ne approfittarono perché, avendo condotto con noi tanti bagagli, anche loro avevano bisogno di riprendersi. A Novi venni a sapere che, a Voghera, i mercenari di Carlo V avevano reclamato il loro soldo, il cui arrivo da Ferrara era in ritardo: se noi avessimo avuto ancora per le mani le chiavi del tesoro reale, avremmo potuto comprare i loro servigi, e tornare liberi, da subito.

E così accadde?
No: rimanemmo prigionieri prima al castello di Borgo Fornari, poi a Genova, e infine fummo portati in Spagna. Dopo la sconfitta di Pavia, con noi prigioniero, Carlo V ed Enrico VIII si coalizzarono per attaccare la Francia e spartirsela come una preda di caccia. Ma la Francia non era affatto doma: anche in mia assenza, sconfisse gli invasori, tornò all’offensiva: la guerra d’Italia non era affatto conclusa.
11/11/2016

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Pride Alessandria: il corteo per le vie della città
Pride Alessandria: il corteo per le vie della città
Migliaia di partecipanti al Pride
Migliaia di partecipanti al Pride
StrAlessandria 2019
StrAlessandria 2019
'Canapa in Festival' a Borgo Rovereto, le immagini della prima edizione
'Canapa in Festival' a Borgo Rovereto, le immagini della prima edizione
Alessandria-Albissola 3-0, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Albissola 3-0, le foto di Gianluca Ivaldi
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria