Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Ovada

Jovanet: nuovi corsi e attività per i giovani

Un corso di comunicazione ed il Portale Giovani da aggiornare quotidianamente. Sono queste le principali novità per i 170 utenti del Centro di aggregazione ovadese. Attraverso la collaborazione con l’Amministrazione comunale e con lo sportello “Finestra Europa” è prevista la creazione di tavoli di lavoro con protagonisti i giovani e professionisti di vari settori
OVADA - «L’obiettivo del Comune di Ovada resta la costruzione di un’alleanza educativa con le scuole e le famiglie. Non vogliamo sostituirci agli educatori, ma affiancarci». Con queste parole la capogruppo di maggioranza Elena Marchelli ha presentato i progetti avviati nei mesi scorsi presso il centro di aggregazione Jovanet. In particolar modo, per i 170 iscritti di età compresa tra gli 11 e i 35 anni, c’è la novità “Cittadinanza attiva: parliamo d’Europa!”, che prevede - attraverso la collaborazione con rappresentanti dell’Amministrazione comunale e con lo sportello “Finestra Europa” - la creazione di tavoli di lavoro con protagonisti i giovani e professionisti di vari settori, promotori di un corso di comunicazione che fornirà fondamenti di Social media marketing e Digital strategy. Il progetto, che è stato approvato e finanziato dalla Regione Piemonte, intende promuovere il senso di appartenenza all’Unione europea e alla propria Comunità territoriale, l’educazione alla cittadinanza attiva e l’impegno delle giovani generazioni nella vita pubblica e sociale.

Nei mesi scorsi, poi, il il Centro di aggregazione “Jov@net”, insieme ai rappresentanti dello Sportello Informagiovani del Comune di Ovada, hanno partecipato alla rete svolgendo la funzione di redazione locale. Gli operatori di Jov@net hanno concorso all’aggiornamento della banca-dati del Portale con i dati e le informazioni relativi all’ambito territoriale ovadese, segnalando di volta in volta alla redazione centrale le informazioni di carattere locale rispetto a eventi, opportunità e altre iniziative ritenute di interesse per i giovani del territorio. Il sito di Piemonte Giovani (www.piemontegiovani.it), realizzato dalla Regione Piemonte - che ha finanziato il progetto - in collaborazione con l’Università degli studi di Torino e il CSI Piemonte, è nato con l’obiettivo di innovare il sistema di informazione online rivolto ai giovani ed è finalizzato a sviluppare un insieme organizzato di informazioni per i ragazzi e a supporto dei servizi Informagiovani.
13/03/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi