Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Economia

Nel 2015: imprese in lieve calo

Società di capitali in crescita, sofferenza trasversale a tutti i settori. A soffrire di più, registrando dati negativi, sono i settori dell'agricoltura e del commercio
 PROVINCIA - Nel 2015, in provincia di Alessandria, sono nate 2395 nuove imprese e ne sono cessate 2576. Il saldo fra iscrizioni e cessazioni è pertanto negativo: -181 imprese, dato che porta a 44.432 lo stock di imprese registrate a fine dicembre 2015. Il bilancio tra nuove iscrizioni e cessazioni si concretizza in un tasso di crescita rispetto al 2014 di -0,40%, dato più negativo della media regionale (-0,11%).

“Società di persone e imprese individuali sono in sofferenza, e questo è probabilmente dovuto alle maggiori difficoltà incontrate da queste tipologie di aziende nel gestire le difficoltà della nuova economia post-crisi, a fronte della struttura di queste imprese - commenta Gian Paolo Coscia, Presidente della Camera di Commercio di Alessandria - E’ in corso una profonda trasformazione della forma d’impresa, una corrente che emerge poco ma continua costante nel tempo. Dobbiamo accettare la mutazione delle cose e dell’economia globale, e prepararci, insieme alle nostre imprese, ad affrontare le nuove sfide con una veste rinnovata”.

Analisi per classe di natura giuridica:
Dall’analisi per classe di natura giuridica rispetto al 2014, emerge una crescita delle società di capitali (+2,41%) e di “altre forme” (+2,01%), a fronte di un calo delle società di persone (-0,99%) e delle imprese individuali (-1,10%). Questi dati vanno letti tenendo a mente che imprese individuali e società di persone rappresentano insieme l’80% delle imprese provinciali, mentre le società di capitali rappresentano il 18% e “altre forme” il 2%.

Analisi per settore:
Dall’analisi dei dati per settore rispetto al 2014, emerge una negatività diffusa: agricoltura (-2,75%) e commercio (-2,38%) registrano i dati più negativi. Seguono industria (-1,87%), costruzioni (-1,76%), turismo (-1,49%) e altri servizi (-1,39%). Netta crescita delle imprese non classificate (+38,34%), ma che hanno bassa incidenza dimensionale(rappresenta il 4% della totalità delle imprese, il gruppo meno consistente).
19/03/2016

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018