Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Politica

Forza Italia incalza l'amministrazione su "parking in centro e mobilità"

Il Direttivo di Forza Italia discute la mozione del consigliere Bovone su parking in centro e mobilità. In particolare attenzione puntata ad alcuni temi "che da troppo tempo giacciono irrisolti sul tavolo dei decisori politici". Si va dal parcheggio sotterraneo di piazza Garibaldi, al Movicentro nel piazzale adiacente la stazione ferroviaria....
 ALESSANDRIA - "Riprende con più vigore il dibattito sui temi della città in Forza Italia. Si è infatti riunito il direttivo del Comitato Comunale allargato al gruppo consiliare al Comune e alla delegazione di giunta degli azzurri. Gli incontri finora hanno affrontato vari temi. Al centro dell’interesse però si è posta la recente mozione presentata in Consiglio Comunale da Mauro Bovone, che centra uno dei temi più importanti dello sviluppo dei servizi urbani alla mobilità che da tempo giacciono irrisolti sul tavolo dei decisori politici. Bovone, infatti, ha sollevato le questioni del parcheggio Tiziano, delle costruzioni che dovrebbero prendere il posto delle abbattute strutture commerciali preesistenti di fronte alla stazione ferroviaria (come il palco permanente proposto dal consigliere di minoranza Paolo Berta dove sorgeva l'Ex Zerbino oppure la riqualificazione del Cangiassi su proposta del Movimento 5 Stelle), del parking sotterraneo di piazza Garibaldi, visto come una buona opportunità di servizio per il centro".

Con un comunicato il direttivo di Forza Italia sembra "incalzare" l'amministrazione di Cuttica di Revilgiasco a smovere qualcosa in materia di mobilità e di parking in centro. La mozione "pone in argomento la prospettata eventuale azione di intervento urbanistico che potenzialmente, data la rilevanza, potrebbe condizionare finalità e obiettivi di vivibilità e ripresa della città nei prossimi anni" e pertanto chiede alla giunta di centrodestra "di esprimere l'esplicita volontà di procedere in questa direzione per questi temi, fornendo in via preliminare entro il termine di 90 giorni dall'approvazione dell'atto, un possibile quadro cronologico strategico di intervento".

L’iniziativa del consigliere Bovone ha consentito a Forza Italia di riprendere in mano l’intera materia collegata, come ad esempio la programmata costruzione del Movicentro, cioè di una struttura che permetterebbe di eliminare il traffico di corriere e autopullman davanti alla stazione e nelle vie limitrofe, anche alla luce del fatto che nuovi vettori stanno imponendosi sul mercato dei viaggi low cost e che, per fortuna, Alessandria è una tappa importante dei loro tragitti. Ma ciò crea congestione e traffico. Problemi che sarebbero risolti dalla istituzione di un Movicentro da collocarsi nella parte centrale del parcheggio Tiziano, ora chiuso a tempo indeterminato. Così come nell’area più vicina al ponte Tiziano potrebbe costituirsi un parcheggio auto a lunga durata che permetterebbe, con particolari convenzioni comunali, di lasciare per i residenti le proprie auto a costi modici, senza dover lasciare nelle vie vicine o faticando sempre per trovare in zona un parcheggio.

“Si tratta di problematiche interconnesse e che non possono essere risolte in modo episodico – spiega il vicesegretario cittadino vicario Antonino Tortorici – è come in un domino. Se si tocca un tassello si è costretti a movimentarne anche altri. Ecco perché si pone l’esigenza di un piano che l’amministrazione comunale ha il dovere di affrontare”.

E che per il gruppo di Forza Italia sembra ricomprendere anche un'opera sulla quale ci sono da sempre posizioni contrastanti: il parking sotterraneo di piazza a Garibaldi, da troppo tempo rimpallato tra pro e contro, nonostante si sia in avanzato stato di procedura amministrativa. Ma anche allo spostamento del supermercato Esselunga nell’ultima parte – verso piazza D’Azeglio – della caserma Valfrè. L’utilizzo da parte dell’Università di ulteriori immobili, peraltro disponibili in zona come la ex caserma dei Carabinieri o della stessa Valfrè, potrebbe rafforzare la presenza in città dell’ateneo del Piemonte Orientale, che molto sta a cuore in quanto vero e proprio patrimonio e generatore di ricchezza economica e culturale.
28/06/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa