Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

"Inchiostro resti dov'è nato". Il Sindaco blocca il trasloco

Rita Rossa non vuole che Inchiostro traslochi da Santa Maria di Castello e promette di trovare uno spazio adeguato. Soluzione in vita per il paventato trasloco del festival artistico nato proprio a Santa Maria di Castello
ALESSANDRIA - Avevano paura di dover traslocare dal chiostro, di spostare la sede chissà dove, ma alla fine, fortunatamente, l'emergenza si è sgonfiata in pochi giorni. Anzi, in poche ore. Il sindaco di Alessandria, in qualità anche di presidente della Provincia ha scritto ufficialmente ad Alexala per chiedere di non “sfrattare” gli organizzatori di Inchiostro festival, già con gli scatoloni in mano per mancanza di spazio tra le sacre mura di piazza Santa Maria di Castello.

Il chiostro infatti stava diventando tropo stretto. L'agenzia turistica provinciale aveva bisogno del locale dove erano stoccati materiali del festival grafico, per farci stare altra roba di Alexala, in arrivo da un altro magazzino di Spinetta, da dismettere. Non solo. Quei portici ospitano anche altre associazioni e per un festival che continua a crescere, l'incertezza di non avere una sede adeguata ha portato lo staff al gesto estremo: andar via.

L'azione non è passata inosservata e così Rita Rossa ha preso carta e penna ed ha scritto al presidente Sergio Guglielmero. “Sono a chiedere, come Presidente della Provincia e come Sindaco di Alessandria, di soprassedere dallo sgombero dei locali usati da PropostAl”, scrive Rossa, ricordando a tutti che Inchiostro Festival sta dando lustro alla città e al territorio, “raccogliendo negli anni un consenso di pubblico che va al di là dei nostri confini geografici”.

A caldo erano state proposte altre location comunali, come il rinascente Teatro Comunale o il Marengo Museum. Spazi interessanti, ma che in ogni caso avrebbero snaturato l'essenza dell'evento che richiama ogni anno stampatori, incisori ed artisti da tutto il Mondo. Lo ha capito Rita Rossa, quasi a dire che lì è la sua sede naturale: “Il titolo dato a questa manifestazione trae direttamente la propria identità dal nome del Chiostro di Santa Maria di Castello”.

Anche gli organizzatori avevano sperato fino all'ultimo di poter stare nel luogo di nascita (di Inchiostro). E così sarà. “Ci si sta adoperando per una razionalizzazione degli spazi dell’intero chiostro tenendo presente le esigenze di tutti, senza tuttavia porre in discussione la presenza di Inchiostro Festival”.

Il presidente Alexala non vuol sentir parlare di sfratto, ma semmai di "cortese sollecito nel liberare la sala dai loro materiali ancora depositati". Che però può aver suscitato in PropostAl il sospetto di non essere molto graditi. Gli organizzatori comunque hanno sempre sottolineato la riconoscenza ad Alexala fin dal primo momento. "Il sostegno di Alexala nei confronti di “Inchiostro” è sempre stato totale", conclude Sergio Guglielmero. "Ritengo inoltre che sia assolutamente legittimo che gli organizzatori dichiarino la necessità di trovare una loro sede stabile". 
 
29/07/2016

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Vittorio Sgarbi ad Alessandria
Vittorio Sgarbi ad Alessandria
Housing Sociale San Michele: ecco a che punto è il cantiere
Housing Sociale San Michele: ecco a che punto è il cantiere
Anteprima della mostra Il Giorno del Ricordo - la tragedia delle Foibe
Anteprima della mostra Il Giorno del Ricordo - la tragedia delle Foibe
Un nodo blu contro il bullismo - le scuole unite nella manifestazione
Un nodo blu contro il bullismo - le scuole unite nella manifestazione
Alessandria-Robur Siena 1-1. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1. Il dopo partita
Alessandria-Robur Siena 1-1. Il dopo partita
Livorno-Alessandria 0-1. Il dopo gara
Livorno-Alessandria 0-1. Il dopo gara
Mostra di Chagall - Oltre il Paesaggio in Biblioteca Civica
Mostra di Chagall - Oltre il Paesaggio in Biblioteca Civica
I ciclisti non sono cittadini di serie B, chiedono gli stessi diritti di tutti gli utenti della strada
I ciclisti non sono cittadini di serie B, chiedono gli stessi diritti di tutti gli utenti della strada
Alessandria-Pro Piacenza 1-0. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Pro Piacenza 1-0. Le foto di Gianluca Ivaldi