Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Pronto il piano rurale a difesa del territorio

Il documento è stato portato all'attenzione della commissione consiliare urbanistica di Novi Ligure. A settembre sarà discusso in un consiglio comunale ad hoc per l'approvazione definitiva. Il Movimento 5 Stelle chiede di attendere la promulgazione della legge regionale in materia
NOVI LIGURE - A settembre l’amministrazione comunale vuole portare in approvazione in consiglio comunale il piano di polizia rurale. Si tratta di un documento corposo stilato dall’assessore all’Urbanistica Maria Rosa Serra nel quale sono inserite le linee guida per la salvaguardia e l’equilibrio idrogeologico del territorio comunale.

Fino ad oggi non vi è mai stato un regolamentato di tal genere, sono state emesse delle ordinanze ad hoc ma nulla più, con “questo piano- dice Serra- si va a delineare un decalogo di manutenzione ordinaria e straordinaria sia per il pubblico che per il privato”. Dal momento che a Torino andrà in discussione in consiglio regionale una proposta di legge del Movimento 5 Stelle proprio su questo argomento, per il capogruppo novese penta stellato Fabrizio Gallo è opportuno attendere la legge regionale. “So dai colleghi di Torino – sottolinea Gallo - che la proposta avrà un ultimo passaggio in commissione a settembre”. L’assessore Serra ha rimarcato il fatto che i tempi della Regione sono , nella stragrande maggioranza dei casi, molto lunghi e “ si rischia di attendere magari anche due anni prima che la legge sia operativa. Noi oggi proponiamo un regolamento che stando ai documenti della proposta risalente al 16 gennaio 2015 – continua Serra- ingloba già molte direttive previste nella norma. Credo che alla luce di quanto è avvenuto nell’ottobre 2014 (l’alluvione che subì tutto il novese ndr) sia importante darci delle regole. Il controllo non sarà semplice e facile ma dobbiamo muoverci per non essere nuovamente colti impreparati”.  

Il piano in questione è diventato una necessità per Novi alla luce dei disastri subiti durante l’alluvione dell’ottobre del 2014. Alfredo Lolaico , consigliere comunale Pd, ha accusato il Movimento 5 Stelle di “ voler sempre bloccare i lavori. Ritengo che sia meglio fare qualcosa già adesso piuttosto che non fare e aspettare la Regione”. Con molta probabilità a settembre sarà convocato un consiglio comunale che discuterà punto per punto il piano che per Costanzo Cuccuru (Forza Italia) “è una necessità per la nostra città”
28/07/2016
Marzia Persi - m.persi@ilnovese.info

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Ponte Morandi: le drammatiche immagini dopo il crollo
Ponte Morandi: le drammatiche immagini dopo il crollo
Incendio alle Capanne di Marcarolo: le operazioni dei Vigili del Fuoco
Incendio alle Capanne di Marcarolo: le operazioni dei Vigili del Fuoco
Tim Cup: Alessandria-Giana Erminio 0-1 Le foto di Gianluca Ivaldi
Tim Cup: Alessandria-Giana Erminio 0-1 Le foto di Gianluca Ivaldi
Centauri 2018: primo gruppo
Centauri 2018: primo gruppo
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Mense: presidio sotto palazzo Rosso di lavoratori e sindacati
Mense: presidio sotto palazzo Rosso di lavoratori e sindacati
Inaugurato il progetto Lara: gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale
Inaugurato il progetto Lara: gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani
Inaugurato il nuovo Centro Giovani ai Giardini Pittaluga
Inaugurato il nuovo Centro Giovani ai Giardini Pittaluga
Operazione Black and White dei Carabinieri contro il capolarato
Operazione Black and White dei Carabinieri contro il capolarato