Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Serravalle perde il vicesindaco: "Mi dimetto per garantire serenità"

Il vicesindaco di Serravalle Scrivia Pasquale Vecchi ha restituito le deleghe nelle mani del primo cittadino. La decisione è legata alla questione delle fognature del quartiere Ca’ del Sole e in particolare al terzo lotto di lavori. Carbone: "Accetto le dimissioni per permettergli di difendersi e per assicurare trasparenza in Comune"
SERRAVALLE SCRIVIA – Il vicesindaco di Serravalle Scrivia Pasquale Vecchi ha restituito le deleghe nelle mani del primo cittadino Alberto Carbone. La decisione è legata alla questione delle fognature del quartiere Ca’ del Sole e in particolare al terzo lotto di lavori. Che però, precisa Vecchi, “non ha nessuna corrispondenza con la denuncia recentemente fatta dagli abitanti di Ca’ del Sole”.

Vecchi è titolare di un’impresa di costruzioni che ha realizzato alcuni degli edifici che in quel ramo di fognatura si innestano. “Ma la mia ditta non è né la committente né la costruttrice delle fogne”, chiarisce.
La scelta di rimettere il mandato nelle mani del sindaco è scaturita dall’esigenza di “garantire la massima serenità in sede di giudizio e di discussione sia nel gruppo di maggioranza che in consiglio comunale”. Vecchi si dice sereno: “Ho la consapevolezza, confortato dalle prove, di non essere responsabile di nulla”.

Il sindaco Carbone, pur ribadendo fiducia e stima nei confronti del suo vice, accetterà le dimissioni “per permettere a Vecchi di difendersi nella maniera più efficace e per garantire la necessaria trasparenza all’attività dell’amministrazione comunale”. Per ora un atto ufficiale non c’è ancora: “Se ne discuterà nel consiglio comunale del 30 novembre”.

L’opposizione, con Elio Pollero, non scende nello specifico della vicenda: “Sarebbe invece opportuno fare una riflessione generale sulla maggioranza che governa il paese. Le dimissioni di Vecchi sono un epilogo scontato. Forse, data la sua attività imprenditoriale, non si sarebbe dovuto nemmeno candidare per non dare adito a sospetti di conflitti di interesse”.

IL SERVIZIO COMPLETO SUL NOVESE IN EDICOLA DA GIOVEDÌ 26 NOVEMBRE
24/11/2015

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Operazione Borderline
Operazione Borderline
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre
Ponti Alessandrini: per non piangere domani su ciò che andava fatto ieri
Ponti Alessandrini: per non piangere domani su ciò che andava fatto ieri
Ponte Tiziano: la crepa sul terrapieno
Ponte Tiziano: la crepa sul terrapieno
Teatro Comunale e Caffè Marini, cresce il degrado
Teatro Comunale e Caffè Marini, cresce il degrado
L'ex mercato coperto di via San Lorenzo tenta la rinascita
L'ex mercato coperto di via San Lorenzo tenta la rinascita
Il crollo del viadotto Morandi a Genova
Il crollo del viadotto Morandi a Genova