Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Sicurezza, la città si affida alle telecamere

Per la sicurezza il Comune di Novi Ligure si affida alle telecamere. Ne saranno infatti installate altre 29, nei punti più sensibili della città. Andranno ad aggiungersi a quelle già presenti e ai cinque varchi elettronici i cui lavori sono ormai in dirittura d'arrivo
NOVI LIGURE – Per la sicurezza il Comune di Novi Ligure si affida alle telecamere. Ne saranno infatti installate altre 29, nei punti più sensibili della città. Andranno ad aggiungersi a quelle già presenti e ai cinque varchi elettronici i cui lavori sono ormai in dirittura d’arrivo. Tutto dipenderà però dall’approvazione del progetto a Roma: l’amministrazione comunale ha infatti stimato una spesa di 105 mila euro, che dovrebbe essere coperta per metà da fondi statali.

Le premesse perché l’operazione vada in porto ci sono tutte. Come ha spiegato il sindaco Rocchino Muliere, «per il triennio 2017-2019 il governo ha stanziato 37 milioni di euro per la realizzazione di sistemi di videosorveglianza, a condizione che fossero preceduti da un Patto per l’attuazione della sicurezza urbana, che abbiamo firmato pochi giorni fa con la prefettura di Alessandria».

I nuovi occhi elettronici (26 fissi e tre “brandeggiabili”) saranno collocati nelle aree considerate più a rischio: nelle piazze adibite a parcheggio (Gobetti, XX Settembre, Pernigotti), piazza Vittime delle Foibe (davanti alla piscina), piazza Falcone e Borsellino e piazza della Repubblica, quartiere G3, piazza Sant’Andrea e zona di Porta della Valle, Lodolino (parco della Pace), viale Pinan Cichero, viale Saffi.

Il sindaco ha inoltre annunciato che sono stati già stanziati 30 mila euro per l’acquisto di ulteriori telecamere (la delibera arriva in consiglio comunale a luglio, insieme all’assestamento di bilancio). Sono in fase di ultimazione, poi, i lavori per l’installazione di cinque varchi elettronici posizionati agli ingressi della città (via Mazzini, via Ovada, via Pietro Isola, via Manzoni e via Raggio). I varchi consentiranno alla polizia municipale e ai carabinieri di controllare in tempo reale il transito di veicoli rubati, senza assicurazione, non revisionati o sotto fermo amministrativo.

Il servizio completo sul Novese in edicola a partire da giovedì 12 luglio
6/07/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Operazione Borderline
Operazione Borderline