Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Provincia

Parte la quarta edizione di “Dopo l’Unesco, Agisco!”

Il progetto si rivolge a chi lavora, studia e vive nei 101 Comuni del sito Unesco, da quest'anno in stretta collaborazione con l'Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato
PROVINCIA - Parte la quarta edizione di “Dopo l’Unesco, Agisco!”, la più importante iniziativa regionale di valorizzazione dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato inclusi nella Lista del Patrimonio mondiale. Il progetto si rivolge a chi lavora, studia e vive nei 101 Comuni del sito Unesco, da quest'anno in stretta collaborazione con l'Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato. 

"L’inizio della collaborazione all’iniziativa “Dopo l’Unesco, Agisco!” costituisce un momento importante per l’Associazione, che darà supporto all’organizzazione e allo sviluppo del progetto. - spiega il Direttore Roberto Cerrato – L’iniziativa si inserisce perfettamente tra le prerogative e gli obiettivi che l’Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli sta portando avanti in questi anni". 

"“Dopo l’UNESCO, Agisco!” è un progetto che negli anni precedenti l’Associazione ha sempre patrocinato e la collaborazione che partirà da quest’anno costituisce punto di partenza di rilevante importanza e un ulteriore collegamento e conferma rispetto alle attività svolte dall’Associazione" conclude il Presidente Gianfranco Comasachi. 

Il gioco-concorso mette in competizione squadre capitanate dai Comuni, che coinvolgono cittadini, aziende/associazioni e scuole. Ciascuno è chiamato - anche con piccoli gesti individuali - a migliorare il territorio, lo spazio pubblico e gli ambiti privati visibili. Il meccanismo del gioco, molto semplice e veloce, richiede la registrazione sul sito www.ioagisco.it e la pubblicazione di una fotografia prima e una dopo l’intervento accompagnate da una breve descrizione. La classifica, data da punteggi in modalità on-line, sarà aggiornata quotidianamente. 

Sono cinque le categorie all’interno delle quali potranno rientrare i progetti: Recupero e valorizzazione, Pulizia ambientale, Accoglienza, Pollice verde, Settore artistico. Per ogni categoria è stato individuato un Esperto, che mensilmente potrà assegnare dei punti aggiuntivi ai progetti più meritevoli. Gli Esperti di “Dopo l’UNESCO, Agisco!” sono l’architetto Alessandra Aires, la fotografa Bruna Biamino, il musicista Luca Morino, lo storico del paesaggio Carlo Tosco e il direttore creativo Roberto Vaccà. 

L’edizione 2018 sarà arricchita da un blog dedicato a iniziative intraprese da più Comuni, con almeno uno all’interno del sito riconosciuto Patrimonio dell’umanità, per dare visibilità a buone azioni di condivisione a beneficio di un territorio ampio. 
29/06/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Operazione Borderline
Operazione Borderline
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre
Ponti Alessandrini: per non piangere domani su ciò che andava fatto ieri
Ponti Alessandrini: per non piangere domani su ciò che andava fatto ieri
Ponte Tiziano: la crepa sul terrapieno
Ponte Tiziano: la crepa sul terrapieno
Teatro Comunale e Caffè Marini, cresce il degrado
Teatro Comunale e Caffè Marini, cresce il degrado
L'ex mercato coperto di via San Lorenzo tenta la rinascita
L'ex mercato coperto di via San Lorenzo tenta la rinascita
Il crollo del viadotto Morandi a Genova
Il crollo del viadotto Morandi a Genova