Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Tortona

Cercasi persone dall'olfatto sensibile per individuare e riconoscere gli odori

Ecoprogetto, la società che gestisce il biodigestore, ha commissionato uno studio odorimetrico ad una ditta specializzata di Pavia, che effettuerà verifiche in campo per un periodo di sei mesi
TORTONA - La scorsa estate, sulla base delle analisi olfattometriche condotte dal Dipartimento Arpa per risalire alle possibili cause dei miasmi, che da anni periodicamente vengono avvertiti dai Tortonesi residenti nella zona nord della città, la Direzione Ambiente della Provincia di Alessandria, aveva provveduto a chiedere una serie di interventi migliorativi all’impianto del biodigestore sito sulla Strada Provinciale per Castelnuovo. Nonostante l’attuazione delle prescrizioni all’impianto, ancora una volta, con l’innalzamento delle temperature, è tornato a farsi sentire questo fastidioso problema.

Per cercare di individuare quale ulteriore accorgimento occorra adottare Ecoprogetto, società che gestisce il biodigestore, ha commissionato uno studio odorimetrico ad una ditta specializzata di Pavia, che effettuerà verifiche in campo per un periodo di sei mesi. L’iniziativa presentata al Comune, alla Provincia e ad Arpa, richiede il coinvolgimento dei cittadini che, attraverso un bando, saranno selezionati in base alle proprie caratteristiche olfattive e successivamente formati in maniera appropriata per individuare e riconoscere gli odori. Grazie a questa indagine, si potrà disporre di ulteriori dati da valutare in contradditorio con l’attività parallela condotta da Arpa e Provincia, al fine di ricostruire un quadro completo di informazioni utili alla risoluzione del problema.

“Prosegue l’impegno dell’amministrazione nell’attività di monitoraggio dei miasmi che, nel periodo estivo, disturbano i tortonesi – dichiara l’Assessore all’Ambiente Davide Fara - Quest’anno, in collaborazione con la Provincia è stato valutato positivamente il progetto di verifica odorigena da realizzare con un gruppo di cittadini e la supervisione in più di una ditta specializzata pavese”.
13/07/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa