Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Spirale di foglie al Parco Carrà: rito pagano, alieni o cosa?

Curiosa scoperta in un parco cittadino: ritrovata una spirale di foglie, molto curata, con al centro una pietra, alcuni graffiti e un cristallo. Cosa potrebbe rappresentare? Scopriamolo insieme
ALESSANDRIA - Chiunque abbia attraversato Parco Carrà, durante la mattina di sabato 28 dicembre, si è imbattuto in qualcosa di insolito. Per terra c’erano molte foglie. E questo, essendo fine dicembre, è normale. Le foglie, però, erano disposte in una spirale ordinata, pulita, disegnata. Una composizione anonima che ha sorpreso Alessandria in un’umida mattina di dicembre. Ma cosa può voler dire, questo disegno?

Senza voler diventare i Robert Langdon della Fraschetta, abbiamo fatto qualche ricerca. Lasciando da parte gli alieni, da sempre più impegnati nei cerchi nel grano, ci siamo imbattuti in alcuni testi di semiologia che ricordavano i simboli pagani. La spirale, leggiamo, rappresenta l’espansione circolare: per crescere è necessario morire, così da poter rinascere diversamente, attraverso salti che rappresentano modi diversi di percepire il mondo, la vita, la coscienza e l’esistenza. Le foglie erano invece utilizzate nei riti pagani invernali, simbolo di una vita che muore e consolante augurio di rinascita.

La nostra attenzione, però, si ferma sulla pietra, sulla quale sono stati scritti quattro segni. Oltre alla spirale, che richiama il disegno delle foglie, troviamo a sinistra il simbolo di Saturno, a destra quello di Giove. Due pianeti particolari, agli antipodi. Alfa e omega, principio e fine, grande saggiatore e grande dominatore. Tra i due, il simbolo di Marte, pianeta della guerra, del coraggio, dell’energia. Sopra, un cristallo.

Non sappiamo dirvi cosa significhino queste immagini. Scherzo di fine anno? Rito pagano? Saturnali fuori tempo massimo? In cuor nostro, però, ci piace sperare che voglia significare l’inizio di un nuovo anno carico di novità, di progressi e di crescita, realizzati dalle lezioni apprese in passato e portate avanti col coraggio quotidiano.
29/12/2013

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Operazione Borderline
Operazione Borderline
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi