Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Rugby

Alessandria Rugby: di nuovo in campo le giovani promesse della palla ovale

L'U14 cede il passo al Novi, raggruppamento a Cogoleto per l'U10. In continua crescita le formazioni dei più piccoli
ALESSANDRIA - Ritorno al rugby giocato per tutte le formazioni dell'Alessandria Rugby. Sabato 10 la formazione U14 (schierata come Acqui 2 per un accordo tra le società) ha affrontato i pari età del Novi Rugby. Gran primo tempo per i padroni di casa che però cedono fisicamente nel finale di partita. Nulla da recriminare ad una formazione che pian piano sta crescendo numericamente e mentalmente dimostrando di avere tutte le carte in regola per poter ancora migliorare lavorando come una vera e unica squadra.

Trasferta ligure per la propaganda dell'Alessandria Rugby, che domenica 11 ha partecipato al raggruppamento organizzato dal Cogoleto Rugby sul campo "Calcagno" della cittadina ligure. I piccoli grayandblack dell'U10 continuano a stupire tutti con una costante crescita del collettivo, gioco di squadra, continua ricerca del compagno, avanzamento, sostegno e placcaggi in poche parole 'IL RUGBY'. I ragazzi allenati dal duo Rapetti-Righini hanno ancora una volta dimostrato di essere molto competitivi, come dice il DT Jacopo Zucconi, facendo in campo azioni di livello con una semplicità disarmante.

Soddisfatti i tecnici dell'U12 Shpella e Taschina che, nonostante i risultati, iniziano a vedere il lavoro meticoloso su disciplina e atleticità fatto in questi mesi sui loro atleti. Il gruppo continua ad aumentare sfiorando le 25 unità e amalgamare diverse realtà fisiche e mentali non è semplice. Gli obiettivi dei due coach sono quelli di far crescere i ragazzi con un rugby educato e tecnico ma soprattutto portarli a divertirsi continuando ad essere una squadra senza differenze tecniche e caratteriali in campo.

Crescita di numeri e di livello anche per l'U8 di Foco e Baldovino che grazie alla collaborazione Tecnica di Morena e motoria di Traverso Bernini continuano un bel percorso di crescita collettivo sententosi molto più squadra e trovando nuovi stimoli per continuare a divertirsi e migliorare.

Nota di merito per gli Under6 di Lusci che continuano imperterriti la loro partecipazione a tutti i raggruppamenti divertendosi ma soprattutto facendo divertire. Gruppo sempre più numerosoi (con quasi 70 unità iscritte fino all'U14), dedizione agli allenamenti, senso di appartenenza e divertimento fanno di questa Alessandria Rugby una fucina di mini rugbysti che sanno far divertire chi prova ad insegnargli qualcosa di nuovo e chi li guarda giocare. Seguiti da tecnici con esperienza sul campo (ex Giocatori e giocatori attuali di alto livello) spesso i mini atleti sono i soggetti da cui prendere molti insegnamenti ed è questa sinergia atleti/educatori che continua a far fare passi in avanti ad un progetto nuovo nato con l'avvento del DT Zucconi.
14/02/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook