Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Calcio

Asca-Olmo: presunto insulto razzista, Boyomo minaccia di abbandonare il campo

Il difensore camerunense Merlin Boyomo ha accusato un avversario di averlo insultato per il colore della sua pelle, il giocatore dell'Asca minaccia di abbandonare il terreno di gioco ma poi il match continua
ALESSANDRIA - Sente un insulto a sfondo razziale e chiede di uscire dal campo nel bel mezzo della partita. L'episodio è accaduto ieri, sabato 28, durante l'incontro tra Asca ed Olmo, valevole per la 9^ giornata del campionato di Eccellenza.

Intorno al 10' della ripresa, il 34enne camerunense Merlin Landry Boyomo (ex difensore dell'Alessandria negli anni tra Eccellenza e Serie D) sarebbe stato apostrofato con un insulto razzista da un attaccante dell'Olmo. Il giocatore dell'Asca ha subito minacciato di abbadonare il terreno di gioco ma l'allenatore degli alessandrini Fabio Nobili lo ha poi persuaso a continuare regolarmente in match. A detta del mister gialloblu l'insulto c'è stato - "Dalla panchina si è sentito molto bene, l'arbitro non si è accorto di nulla perché era di spalle" - mentre il tecnico cuneese Magliano ha dichiarato di non aver sentito nulla ("ma non metto in dubbio la ricostruzione di Nobili") e di aver avuto rassicurazioni dal proprio giocatore in merito a presunti insulti a sfondo razziale. La partita è stata sospesa per alcuni minuiti per poi riprendere regolarmente.

Per la cronaca l'incontro è terminato con il risultato di 1-1. Ora sarà il Giudice sportivo in base al referto presentato dal diretto di gara a decidere su eventuali provvedimenti disciplinari.
29/10/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook