Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Calcio giovanile

L'Alessandria Berretti non perdona: Savona travolto 3-1

Botta e risposta Simone-Tarditi nei minuti iniziali, poi nel finale della ripresa viene espulso Saglietti e i grigi passano con Cascio e Gentile

 

CALCIO GIOVANILE - Fuochi d’artificio in coda nel match del campionato Berretti tra Alessandria e Savona. I grigi la spuntano (3-1) soltanto negli ultimi 4 minuti contro la “cenerentola” del campionato e chiudono il 2014 a quota 22 punti, a ridosso delle zone nobili. Una vittoria meritata e soddisfacente anche sotto il profilo del gioco per i ragazzi di Andrea Zanchetta, con il terzino sinistro Casula vero “man of the match” per le sue continue sgroppate sulla fascia.

Sotto una nebbia spettrale, al “Centogrigio” è Simone a siglare il vantaggio (5’) con un facile piattone al volo su assist del già citato Casula. Il tempo di esultare e di rimettere il pallone a metacampo ed ecco arrivare il pari ligure con Tarditi, rapace nello sfruttare un disimpegno lezioso di Zemide e a trafiggere Marchesotti con una botta dal limite. L’avvio pirotecnico non fa calare il ritmo dei grigi che tentano in ogni modo di aprire la retroguardia savonese, ma prima Neirotti (38’) non trova l’impatto con la sfera sul solito traversone di Casula e poi il rasoterra di Zemide (43’) non impensierisce Miraglia.

Nella ripresa Zanchetta inserisce Zarmanian per Neirotti e tocca a Gentile provare la conclusione, ma l’estremo difensore biancorosso risponde presente. Al 53’ ennesimo affondo di Casula, splendido il servizio al centro per Guerci che – solissimo – spedisce alto di testa. La porta di Miraglia sembra stregata e il numero 1 vola a deviare sul palo un missile di Curti (59’), il ko fortuito di Guerci – dentro Cottarelli – priva l’Alessandria di un centravanti boa nel momento cruciale. Buon per Chiarlo e soci che Saglietti decida di entrare in maniera scellerata (e pericolosa) su Curti: rosso diretto e ospiti in 10 a 20 minuti dal termine. Dopo innumerevoli chances gettate al vento, l’urlo grigionero sale alto al cielo quando un tiro-cross senza pretese di Cascio sorprende un fin lì strepitoso Miraglia e termina la sua corsa in fondo al sacco. L’epilogo lo scrive Gentile in contropiede, approfittando di uno scivolone di Pili e superando il portiere ligure in uscita (88’). Domenica da dimenticare per il Savona, che perde anche mister Massimo Sala espulso per proteste.


ALESSANDRIA – SAVONA 3-1
Reti: pt 5’ Simone; 6’ Tarditi; st 41’ Cascio, 43’ Gentile

Alessandria (4-4-2): Marchesotti 6; Cascio 6.5, Chiarlo 6.5, Campana 6.5, Casula 8; Simone 6.5, Curti 6.5 (46’st Marongiu ng), Zemide 6, Gentile 7; Neirotti 6 (1’st Zarmanian 6), Guerci 6 (22’st Cottarelli 6). A disp: Agazzi, Giudice, Canapa, Sala. All.Zanchetta

Savona (4-3-3): Miraglia 6.5; Muto 5.5, Martini 6, Pili 5, Titi 6; Saglietti 5, Addiego 5.5, Moretti 6.5; Piro 5 (23’st Zunino 5), Tarditi 6.5, Capurro 5.5 (42’st Scaracella ng). A disp: Pacini, Fanale, Lanfranco, Bistarelli, Gallo. All.M.Sala

Arbitro: Alibrandi di Alessandria 6.5

NOTE: ammoniti Cascio e Moretti. Espulso Saglietti (26’st) per condotta violenta e M.Sala (37’st) per reiterate proteste. Calci d’angolo 8-3 per l’Alessandria. Recupero: pt 2’; st 4’. Spettatori circa 100.

 

23/12/2014
Nicola Fraschetta - sport@alessandrianews.it

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook